Sanremo 2011 risorge con Benigni e ripesca Tatangelo e Al Bano

Sanremo 2011 risorge con Benigni e ripesca Tatangelo e Al Bano

Anna Tatangelo e Al Bano sono i ripescati della terza serata di Sanremo 2011

    Al Bano e Anna Tatangelo sanremo2011 ripescati

    Verdetto scontato per il ripescaggio dei Big di Sanremo 2011: uscita di scena la giuria demoscopica (e per fortuna, visto che non facevano che ringraziarli) e sceso in campo il televoto e le preferenze degli orchestrali, Anna Tatangelo e Al Bano son potuti rientrare in gara, almeno fino a domani, quando saranno definitivamente eliminate due canzoni. Nuove chances, quindi, per Bastardo di Anna Tatangelo e per Amanda è Libera di Al Bano.

    Al Bano e Anna Tatangelo potranno duettare domani sul palco di Sanremo con amici e colleghi: scongiurata (per ora) la definitiva uscita di scena dalla gara dei Big (domani le due eliminazioni definitive) si preparano a portare all’Ariston una versione inedita e particolare dei loro brani. Con la Tatangelo duetta Loredana Errore, che incontra dietro le quinte dell’Ariston la ‘rivale’ di Amici 9, Emma Marrone; per Al Bano, invece, l’amichevole partecipazione di Michele Placido.

    Salta dunque l’atteso duetto tra Patty Pravo e Morgan, sul quale evidentemente, ormai, pesa la ‘maledizione di Sanremo’.

    Intanto il Festival di Morandi acquista spessore e: a parte la ridondante versione ‘ninna nanna’ dell’Inno di Mameli che ha chiuso la puntata (dopo quella di Benigni era completamente superflua) e la durata lunghissima (la serata si è chiusa all’1.05), il Festiva dà l’impressione di aver ingranato. Certo il merito va a Benigni, che sembra fermare il tempo e distendere lo spazio rendendo l’Ariston una grande piazza (non nel senso di comizio o di manifestazione, piuttosto come agorà greca), ma anche Luca e Paolo danno il loro sostanziale contributo. Il ‘basso profilo’ annunciato per la presenza di Benigni si concretizza in due brevi esibizioni su Gaber e sull’interpretazione di un testo di Antonio Gramsci (inaudito a Sanremo, ora il premier potrà dire che la Rai è comunista).
    Ma Luca e Paolo non rinunciano a qualche frecciatina (soprattutto a Masi), mentre Benigni diverte e commuove, ormai la sua cifra.

    Conduzione meno ingessata, qualche errorino che in certi casi aiuta, esibizioni mozzafiato di Belen (anche se oggi Belen e Canalis sono state praticamente ‘scomparse’ dal palco), tutto contribuisce a rendere più piacevole questa serata, anche l’atmosfera creata dalle esibizioni dei Big sui brani ritenuti rappresentativi della storia d’Italia. Qualche nota stonata c’è: non ci sono piaciute Mamma della Tatangelo, ‘O Sole Mio di Anna Oxa, Il cielo in una stanza di Giusy Ferreri, mentre Patty Pravo torna a convincere in Mille Lire al mese. Ma il discorso diventerebbe troppo lungo: voi che ne pensate?

    511

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI