Sanremo 2011: Luca Barbarossa e Raquel Del Rosario, Fino in fondo (testo)

Ecco il testo di Fino in Fondo, canzone di Luca Barbarossa cantata in duetto con Raquel Del Rosario in gara nella sezione Big del Festival di Sanremo 2011

da , il

    luca barbarossa e raquel del rosario, testo fino in fondo, sanremo 2011

    Luca Barbarossa torna sul palco del Teatro Ariston di Sanremo per la 61ma edizione del Festival a trent’anni dal suo debutto e lo fa insieme a Raquel Del Rosario, moglie del pilota di F1 Fernando Alonso. Con la giovane cantante spagnola, voce del trio El Sueño de Morfeo, il vincitore di Sanremo 92 canterà Fino in fondo nella categoria dei Big. Il brano, scritto da Barbarossa e adattato in spagnolo dalla signora Alonso in vista della sua uscita in Spagna e Sudamerica, parla del desiderio di un uomo e di una donna di rendere il loro rapporto autosufficiente e libero da contaminazioni esterne. Dopo il salto il testo di Fino in fondo.

    Luca Barbarossa ritorna dunque al Festival di Sanremo dopo la vittoriosa partecipazione nel 1992 con il brano Portami a ballare, presentando in duetto con Raquel Del Rosario una canzone che lui stesso definisce molto sensuale, Fino in Fondo. Nella serata del giovedì dedicata ai 150 anni dell’Unità d’Italia l’inedita coppia canterà Addio mia bella addio, mentre in quella del venerdì sarà affiancata da Davide Mogavero, secondo ad X Factor 4. Ma vediamo ora il testo di Fino in fondo, in gara a Sanremo 2011 nella categoria Big.

    FINO IN FONDO (L. Barbarossa)

    Voglio solo un po’ di pace, fare quello che mi va

    Non avere niente intorno, solo una candela accesa

    E guardarti in fondo agli occhi e con gli occhi attraversarti piano

    Voglio spegnere il rumore, disarmare la mia mente

    E lasciare fuori il mondo fino a quasi non sentirlo

    E non cercare sempre un senso a tutto quello che facciamo

    E andare su su su nel cielo

    Giù giù giù nel mare

    Se su su nel sole

    Giù giù fino in fondo al cuore

    Voglio prendermi il mio tempo, non disperderlo così

    Sempre dietro a qualche cosa che non serve poi davvero

    E respiro il tuo respiro fino a sentirmi vivo dentro

    E andare su su su nel cielo

    Giù giù giù nel mare

    Se su su nel sole

    Giù giù senza più dolore dolore

    Non mi dire che non hai mai sentito la tristezza

    Che non torni poi felice, basta solo una carezza

    E andare su su su nel cielo

    Giù giù giù nel mare

    Se su su nel sole

    Giù giù fino in fondo al cuore

    Fino in fondo al cuore, fino in fondo al cuore

    Voglio solo un po’ di pace, fare quello che mi va

    Non avere niente intorno, solo una candela accesa

    Voglio spegnere il rumore, disarmare la mia mente

    E respiro il tuo respiro fino a sentirmi vivo

    Su su nel cielo

    Giù giù giù nel mare

    Se su su nel sole

    Giù giù senza più dolore dolore

    Sei un’isola (giù nel mare)

    Un deserto (nel cielo)

    Una stella (su nel sole) in un cielo sempre aperto

    Un’isola (giù nel mare)

    Un deserto (fare quello che mi va)

    Una stella in un cielo sempre aperto

    Un’isola