Sanremo 2011: ecco i 14 Big, tra Amici e X Factor

Reso noto l'elenco dei 14 big in gara per Sanremo 2011: tra loro Emma Marrone, Nathalie Giannitrapani, Giusy Ferreri, Anna Tatangelo, Al Bano, Vecchioni e Battiato

da , il

    Sanremo 2011 i Big

    Sono stati annunciati i 14 Big in gara al 61° Festival di Sanremo, che si terrà dal 15 al 19 febbraio 2011: a quelli già annunciati si aggiungono Patty Pravo, Emma Marrone con i Modà, Anna Tatangelo, Giusy Ferreri, Tricarico, Davide Van De Sfroos, Luca Barbarossa, La Crus e Nathalie Giannitrapani, vincitrice di X Factor 4. Di seguito l’elenco completo degli artisti in gara e i titoli delle canzoni.

    Prima di perderci in chiacchiere e di commentare i Big appena annunciati dal direttore artistico di Sanremo 2011, diamo un’occhiata alla lista completa dei cantanti che saliranno sul palco dell’Ariston dal 15 al 19 febbraio.

    PATTY PRAVO, Il vento e le rose

    EMMA MARRONE – MODA’, Arriverà

    LUCA MADONIA con FRANCO BATTIATO, L’alieno

    GIUSY FERRERI, Il mare immenso

    LA CRUS, Io confesso

    ANNA OXA, La mia anima d’uomo

    TRICARICO, Tre colori

    AL BANO, Amanda è libera

    NATHALIE, Vivo sospesa

    LUCA BARBAROSSA e RAQUEL DEL ROSARIO, Fino in fondo

    ANNA TATANGELO, Bastardo

    DAVIDE VAN DE SFROOS, Yanez

    MAX PEZZALI, Il mio secondo tempo

    ROBERTO VECCHIONI, Chiamami ancora amore

    Il cast della sezione Big si presenta, a primo acchito, alquanto vario: si mescolano artisti che si servono principalmente della ribalta sanremese per ‘rinfrescare’ la memoria al pubblico a talenti da talent show, senza dimenticare cantanti solitamente ‘alieni’ al palco dell’Ariston.

    Nel primo gruppo possiamo annoverare Luca Barbarossa, 7 Sanremo alle spalle (con una vittoria) e ultima esperienza nel 2003, e che ora si presenta in coppia con Raquel Del Rosario, voce del gruppo spagnolo El Sueño de Morfeo e moglie di Fernando Alonso; con lui anche Al Bano, che non perde occasione per tornare nell’amata riviera e che sfida il pubblico di RaiUno con una canzone sulla vera storia di una prostituta uccisa a Milano, Amanda. Come Al Bano, anche Anna Oxa vanta 14 partecipazioni al Festival (con due vittorie): la lunga pausa che ha preceduto il suo ultimo album, Proxima, non l’ha allontanata dal palco dell’Ariston, da cui manca dal 2006. Anche Patty Pravo non disdegna di comparire ciclicamente a Sanremo: per lei otto partecipazioni, di cui l’ultima risale al 2009. Terzo anno consecutivo, invece per Tricarico, già a Sanremo nel 2008 con Vita tranquilla e nel 2009 con Il bosco delle fragole: l’Ariston è evidentemente un ottimo veicolo promozionale.

    Si riaffaccia al grande pubblico, invece, Max Pezzali: riempipista degli anni ’90 con gli 883, era da tempo lontano dal mercato musicale, al quale annuncia l’arrivo de Il Suo Secondo Tempo.

    Di certo significativo lo sbarco dei cantautori: da Franco Battiato, che collabora con Luca Madonia per L’Alieno (e titolo più simbolico non si poteva scegliere) a Roberto Vecchioni, passando per i La Crus, gruppo amato nel mondo underground che approda per la prima volta all’Ariston. E a tenere alta la bandiera dei dialetti ci pensa Davide Van De Sfroos con una canzone ispirata al mitico Yanez del Sandokan salgariano.

    Arriviamo quindi al coté più smaccatamente televisivo, cuio si annoverano i talenti da talent: tra le prime ad essere confermate Emma Marrone, vincitrice di Amici 9, che partecipa con i beniamini del pop italiano del momento, i Modà; segue la vincitrice di X Factor 4, Nathalie Giannitrapani, che approda al Festival non per diritto di vittoria (come avvenne lo scorso anno per Marco Mengoni) ma per scelta del direttore artistico. Presenterà un suo pezzo, Vivo Sospesa, così come suo è In Punta di Piedi, l’inedito presentato durante X Factor 4.

    In gara anche un’altra amata protagonista del talent di RaiDue, Giusy Ferreri, fenomeno della prima edizione – dalla quale uscì al secondo posto – che cerca una nuova occasione di contatto col grande pubblico tv. Chiudiamo con Anna Tatangelo: di fatto può considerarsi un’altra veterana del Festival con le sue 6 partecipazioni (la prima nel 2002, quando vinse tra i Giovani), ma che di certo è pronta a capitalizzare l’esperienza di giudice a X Factor 4.

    Chi vincerà? Ovviamente è presto per dirlo, ma non c’è dubbio che ci si attende da Emma l’esploit che ha portato alla vittoria nelle ultime due edizioni i colleghi Marco Carta (Sanremo 2009) e Valerio Scanu (2010). Comunque la pensiate noi ci consoliamo con l’assenza di Povia: per quest’anno possiamo evitare di attendere la sua ennesima provocazione.