Sanremo 2011 dal 15 al 19 febbraio: le serate

Sanremo 2011 dal 15 al 19 febbraio: le serate

Presentato il regolamento di Sanremo 2011, che si terrà dal 15 al 19 febbraio prossimo

    Il 61° Festival di Sanremo andrà in onda su RaiUno da martedì 15 a sabato 19 febbraio 2011 e alcune delle novità di questo Sanremo 2011 sono state annunciate questa mattina in una conferenza stampa nella quale è stato presentato il regolamento, che sarà pubblicato, però, solo tra 10 giorni. Si annuncia un minor peso del televoto: il direttore artistico Gianmarco Mazzi ha parlato di un televoto ‘temperato’, ovvero progressivo e mitigato dai giudizi dell’Orchestra e, da quest’anno, anche dei giornalisti. Sanremo guarda sempre più ad Amici?

    Cinque serate per Sanremo 2011, condotto da Gianni Morandi, con Belen Rodriguez, Elisabetta Canalis e Luca e Paolo e revisione del meccanismo del televoto, per evitare fenomeni alla Pupo, Emanuele Filiberto di Savoia e Luca Canonici e frenare l’ondata per i talenti da talent dell’anno scorso. Vediamo innanzitutto come si struttura la gara.

    I BIG

    14 i Big in gara, con due eliminazioni a serata nei primi due giorni; tra i quattro eliminati, due saranno rispecati il giovedì. Il venerdì si ripartirà da 12, ma sono previste altre due eliminazioni, in vista di una finale del sabato con 10 Big concorrenti.
    Serata particolare, però, quella di giovedì 17: i 10 big ancora in gara si esibiranno in un brano a scelta per una serata speciale, dedicata ai 150 anni dell’Unità d’Italia, con una rassegna delle canzoni significative per la storia del nostro Paese, Bella Ciao e Giovinezza comprese, riarrangiate in chiave contemporanea. “Saranno delle vere e proprie performance con acconciature e costumi dell’epoca - ha spiegato Mazzi in conferenza stampa – e a fine serata il pubblico decreterà il vincitore di questa serata-evento“. “Questa votazione potrebbe influenzare il risultato finale del Festival e non escludiamo che questi brani possano essere raccolti in un cd commemorativo” ha quindi aggiunto Morandi.

    NUOVA GENERAZIONE

    Anche quest’anno i giovani sono inseriti nella categoria Nuova Generazione: saranno 16 gli aspiranti, di cui 12 proposti dalle case discografiche e 4 provenienti dall’Accademia di Sanremo. La loro gara inizierà a Domenica In, che dal 16 gennaio e per 4 settimane presenterà al pubblico gli aspiranti concorrenti: sarà il pubblico in studio e quello da casa, tramite televoto, a decidere chi approderà sul palco dell’Ariston, dove arriveranno solo in 8.
    Ma mai come quest’anno sarà anche il successo commericiale a determinare chi parteciperà a Sanremo 2011: dal 20 dicembre, infatti, Rai Radio1 trasmetterà gli inediti dei 16 partecipanti al talent di Domenica In e i loro pezzi potranno essere messi in vendita il giorno dopo la loro prima diffusione; inevitabilmente chi sarà più trasmesso in radio e riuscirà a vendere di più avrà più chance di entrare nel gruppo degli 8 giovani di Sanremo 2011.
    Per quanto riguarda l’inserimento in scaletta, sembra che ai giovani quest’anno sarà assicurato un miglior trattamento, con orari di uscita più ‘umani’ (non in terza serata): i primi quattro saranno presentati martedì, quattro mercoledì, mentre, come tradizione, la finale ci sarà venerdì.

    TELEVOTO
    Dopo il caso di Italia Amore Mio e l’ondata di voti per Valerio Scanu, che negli ultimi minuti della finale travolse il trio composto da Pupo, Luca Canonici ed Emanuele Filiberto di Savoia, e soprattutto dopo le inchieste sui televoti truffaldini, il Festival di Sanremo ha deciso di mitigare il peso del televoto, ripristinando un ‘voto misto’ con una componente ridotta da televoto, che però tornerà ad essere decisivo una volta decisi i tre finalisti.

    Ecco come spiega il meccanismo il direttore artistico Mazzi: “Il televoto di Sanremo quest’anno sarà temperato, entrerà quindi in modo progressivo all’interno della kermesse.

    Nella serata finale il sistema di votazione sarà misto: oltre la giuria tecnica della Sanremo Festival Orchestra e il televoto del pubblico, interverrà il sistema correttivo del ‘golden share’ della Sala Stampa, che potrà far salire di 3 posizioni l’artista scelto, proprio per premiare la qualità della performance“.
    E Mazzi spiega anche il funzionamento delle eliminazioni infrasettimanali dei Big: “Nelle prime due serate la giuria demoscopica deciderà la graduatoria dei 10 che accederanno alla quarta serata. Nella terza serata il televoto determinerà il ripescaggio di 2 artisti. Nel corso della quarta serata il pubblico e i membri dell’orchestra e del coro esprimeranno la loro preferenza per stilare la classifica dei 10. Nella serata finale, dopo le votazioni di pubblico e giuria tecnica e alla possibilità correttiva del ‘golden share’, i 3 finalisti più votati accederanno al televoto finale che proclamerà il vincitore“.

    Tra 10 giorni sarà pubblicato il regolamento di Sanremo 2011, mentre per la lista dei Big bisognerà aspettare ancora. Chiudiamo con una curiosità: anche quest’anno l’organizzazione del Festival riconoscerà 3.000 Euro di rimborso spese alle case discografiche per ogni artista in gara, un budget che dovrebbe coprire le spese di vitto, alloggio e transfert. Ma solo per i Big, visto che per i giovani non è previsto alcun rimborso. Non sarebbe meglio il contrario?

    862

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI