Sanremo 2011, Cecilia Rodriguez: “Mia sorella Belen ha fatto meglio della Canalis”

Cecilia Rodriguez, la sorellina di Belen, parla di come se l'è cavata la sorella maggiore al Festival di Sanremo

da , il

    cecilia rodriguez sanremo

    Cecilia Rodriguez, la sorella della più famosa Belen, è soddisfatta di com’è andata alla sorella a Sanremo, anzi fa di più. Dice che Belen ha fatto impallidire la nostra Elisabetta nazionale: “Mia sorella Belen è meglio della Canalis. Belen è stata vera, con tutte le emozioni del suo cuore. Elisabetta Canalis non canta e non balla come lei” (e su questo siamo d’accordo). Quanto al suo talento, Cecilia si butta un po’ giù e dice: “Comunque, per raggiungere la bravura di Belen, non mi basterebbe un’altra vita“. (Nella foto la vediamo nel parterre dell’Ariston).

    La piccola Rodriguez era anche a Sanremo a tenere alto il morale della sorella maggiore: “Il Festival è un casino. Dove c’è mia sorella c’è sempre casino. È stato un piacere vederla su quel palco, per di più mentre stavo seduta accanto ai nostri genitori e a nostro fratello, arrivato apposta dall’Argentina“.

    Cecilia, anche se non all’altezza di Belen, pensa che Elisabetta sia stata comunque brava: “Comunque a Sanremo si è visto che Elisabetta Canalis è una brava conduttrice“. La 20enne ha smentito che ci fosse Corona a Sanremo durante il festival: che ha seguito la sorella da dietro le quinte all’Ariston racconta: “Mia sorella Belen al Festival ha condotto una vita molto tranquilla: si è sempre svegliata presto, dopo la diretta cena e subito a letto. Fabrizio è stato poco a Sanremo“.

    Un’ultima parola la piccola Rodriguez la dedica alla sua carriera. “Vorrei fare tv, ma ho 20 anni e non c’è fretta. Temo, però, di aver perso qualche opportunità quando il mio nome, nei giorni scorsi, è stato affiancato a quello di Sara Tommasi. Ma è falso che io dovessi sostituirla per un incontro sessuale“. La 20enne parla di un’inchiesta dei pm di Napoli che riguarda due amici/collaboratori del “cognato” Fabrizio Corona accusati di induzione alla prostituzione. Fra le ragazze dell’inchiesta spuntò anche il nome di Cecilia, notizia subito smentita dallo stesso Corona.