Sanremo 2011: Anna Oxa, La mia anima d’uomo (testo)

Anna Oxa torna al Festival di Sanremo con una canzone dedicata al mondo dei più giovani con "un dito" di troppo: La mia anima d'uomo

da , il

    anna oxa

    Cosa si inventerà questa volta Anna Oxa? La cantante barese partecipa al Festival di Sanremo 2011 dopo averne vinti due: nel 1989 in compagnia di Fausto Leali con Ti lascerò e dieci anni più tardi con Senza pietà. Tutte le sue performance all’Ariston sono state ricordate da look sexy e stravaganti: come la cresta da punk o lo slip a vista che fece infuriare il Codacons nel 1999. Quest’anno porta una canzone dedicata al mondo dei giovani La mia anima d’uomo (in cui si parla di un gesto fatto con il dito), il testo dopo il salto.

    Alla serata dedicata ai 150 dell’Unità d’Italia canterà un’inedita versione di O’ Sole Mio. Ma ecco il testo della canzone con la quale si presenta nella sezione Big del Festival:

    LA MIA ANIMA D’UOMO (L. Imerico – A. Oxa – R. Pacco)

    Si riparte da un punto Da una linea qualunque e non serve una meta Né una stella cometa Si riparte da un punto senza scuse o retaggi Da una pagina aperta Da una frase capita Questo posto è un assurdo deserto In un fitto mercato rionale Dove tutto ci sembra diverso Dove tutto è patetico e uguale E andiamo… e si va Per un sogno più vero Per la voglia di andare E coraggio… si va… si fa! Questo capolavoro La mia anima d’uomo Si riparte da adesso O per mare o per terra Costeggiando pensieri Scavalcando binari O per terra o per cielo Un saluto sincero agli amici perplessi Ed un gesto col dito A chi gufa o ci porge sbadigli E andiamo… e si va Per un sogno più vero Per la voglia di andare E coraggio… si va… si fa! Risalire alla fonte Siamo noi questo viaggio Questo posto è una favola vuota Che ti mostra la sua copertina Dove tutto è una botta e via Dove al cielo si chiede perdono e fortuna E coraggio… si va… si fa! Questo capolavoro La mia anima d’uomo E si va… e si fa… Si… Si… Si… Si… si va