Sanremo 2010: Pupo replica a Striscia la Notizia

da , il

    Il televoto della finalissima di Sanremo 2010 continua a tenere banco su stampa e tv: dopo il servizio di Striscia la Notizia di lunedì sera, in cui la responsabile di un call center (già entrata nella cronaca striscia-sanremese dello scorso anno) insinua che Pupo abbia comprato voti, l’entourage del cantante ha replicato, definendo ‘false’ tutte le dichiarazioni rilasciate dalla donna. In alto il servizio di Striscia, di seguito la replica di Pupo.

    La signora Brina Scala ha dichiarato il falso quando ha riferito in un’intervista rilasciata a Striscia la Notizia di avere ricevuto lo scorso anno una richiesta da Pupo di mettere a sua disposizione il proprio call center affinché operasse votazioni per proprio conto al fine di condizionare il suo piazzamento nella graduatoria del Festival e di non avere definito l’accordo per ragioni puramente economiche.Vero è piuttosto che questa una volta risalita al recapito del manager attraverso un amico dell’artista, lo contattò offrendo il servizio che venne prontamente rifiutato. Peraltro di tale episodio il medesimo agente ha dato evidenza a funzionari della Guardia di Finanza dopo qualche settimana nell’ambito di accertamenti disposti dopo la manifestazione in merito a presunte irregolarità denunciate in occasione della trascorsa edizione del Festival. Rispetto alle infamanti dichiarazioni pubblicamente riferite dalla signora Brina Scala, peraltro riprese da alcuni tra i principali organi di informazione, l’artista ha incaricato i propri legali di assumere ogni iniziativa opportuna nelle sedi competenti“.

    Insomma è pronta una denuncia per la responsabile del call center, mentre tutti invocano l’intervento della Guardia di Finanza. Nessuno dei diretti interessati (ovvero i cantanti) sembra intenzionato a fare una denuncia alle Forze dell’Ordine per irregolarità del televoto; solo il Codacons è sceso sul piede di guerra per verificare la provenienza dei voti a tutela di quanti hanno speso denaro per televotare i propri beniamini. Per gli artisti, in fin dei conti, la classifica di Sanremo è ininfluente, sono le vendite quelle che contano: Speriamo però che queste polemiche ci insegnino finalmente qualcosa…