Sanremo 2010, finale con 12.500.000 telespettatori e 53,21%

Sanremo 2010, finale con 12.500.000 telespettatori e 53,21%

La finalissima di Sanremo 2010 conferma gli ascolti record: quasi 12

    La finalissima di Sanremo 2010, festival dei record d’ascolto e di polemiche, ha ottenuto 12.462.000 telespettatori in media con il 53,21% di share. Un trionfo per Antonella Clerici che decisamente ha vinto sul piano televisivo, mentre l’esito della gara musicale ha lasciato tutti molto perplessi, compresa l’Orchestra che ha dato vita a una protesta clamorosa. Non tanto per il primo posto di Valerio Scanu, secondo ex allievo di Amici portato alla vittoria più dai fans del talent di Maria De Filippi che dalla qualità della canzone (c’era di meglio), quanto per il secondo posto del Trio Pupo, Emanuele Filiberto e dell’esclusione dal podio di Malika Ayane, di Noemi e Cristicchi. Ha vinto la tv anche quest’anno. In alto Antonella Clerici ringrazia e saluta il suo pubblico.

    Nuovo record d’ascolti per Antonella Clerici a Sanremo 2010: la finalissima di Bonolis, che già fece gridare al miracolo, ottenne l’anno scorso 13.008.000 (49,75%) telespettatori nella prima parte dello spettacolo (fino alle 23.06) e 11.269.000 spettatori (64,15%), per una media di 12.309.500 telespettatori e uno share del 54,25%. Iniziò alle 20.30 e si chiuse alle 00.50, un po’ come accaduto ieri, ma a sorpresa, visto che la soppressione di Affari Tuoi e la partenza alle 20.30 non era stata comunicata.
    Non si hanno ancora i dati scomposti e i picchi d’ascolto, ma in media Antonella ha fatto un po’ meno share e qualche migliaio di telespettatori in più, confermando comunque l’andamento ‘stellare’ di questa edizione, che ha visto la totale assenza di controprogrammazione da parte di Mediaset (paradossalmente le insidie sono venute da casa Rai, con i talk politici).

    Il bilancio Auditel quindi è più che positivo: chiunque venga dopo Antonella dovrà assicurarsi di portare sul palco una manciata di Talenti da Talent (meglio se della scuderia di Amici) e magari anche uno scalcinato Trio marcato RaiUno con una trasmissione di successo.

    Certo, dovrà mantenere la linea familiare e serena della Clerici e tenere a bada le manie di onnipotenza che l’Ariston può portare, ma basta controllarsi.

    A questo punto, però, la domanda che riecheggia tra i cantanti è “che ci veniamo a fare a Sanremo se poi vincono sempre quelli di Amici?“. Domanda lecita, tanto più che al secondo posto si è piazzato un reality più show del venerdì(Ballando con Le Stelle con Emanuele Filiberto e I Raccomandati) e al terzo un altro talent come X Factor. Se non ci fosse stato l”effetto Berlusconi’ (+ fischi, + voti, come detto da Pupo al dopofestival Youdem), sarebbe stato tutta una gara tra X Factor e Amici: ma le forze in campo sono squilibrate, il bacino da cui più attingere Amici è ben superiore a quello di X Factor.

    Se si continua così il risultato è che ci saranno sempre meno artisti disposti a partecipare alla gara, scrive Marinella Venegoni nel suo blog. Eh sì, praticamente Sanremo è diventato la Coppa dei Campioni dei talent nostrani.

    532

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI