Sanremo 2010: Clerici, Ventura, Baudo o Carrà?

Sanremo 2010: Clerici, Ventura, Baudo o Carrà?

Si profila una sfida a tre per la conduzione del Festival di Sanremo 2010: in lizza ci sarebbero Antonella Clerici, Simona Ventura e Pippo Baudo

    Sanremo 2010, in lizza Baudo, Clerici, Carrà e Ventura

    Sembrerebbe una gara a quattro quella per la conduzione del prossimo Festival di Sanremo. In lizza ci sarebbero Antonella Clerici, Simona Ventura, Pippo Baudo e addirittura Raffaella Carrà. Ma il quartetto ci sembra davvero ‘azzardato’.

    Tempo di scelte delicate per i vertici di Viale Mazzini, ancora indaffarati a riempire tutte le poltrone lasciate libere dal cambiamento del CdA. Ma il tempo stringe e martedì saranno presentati agli investitori i palinsesti autunnali della prossima stagione tv. Solitamente nell’occasione si presenta anche il conduttore del Festival di Sanremo, che nel 2010 festeggia il 60mo anniversario. Ma tutto appare ancora in alto mare e così le candidature che avanzano nei corridoi della Rai hanno il sapore dell”attendismo’.

    In lizza per la conduzione del Festival di Sanremo 2010 ci sarebbero Pippo Baudo, Antonella Clerici, Simona Ventura e persino Raffaella Carrà. Non a caso quattro nomi che hanno già avuto a che fare con il palco dell’Ariston.

    Il primo si configura per Sanremo come il jolly tappabuchi: se si è in difficoltà si chiama Pippo, tanto ormai è abituato a fare da parafulmine a critiche e polemiche.

    Ha il sapore della ‘nostalgia’ anche l’ipotesi di Raffaella Carrà, che ha già condotto il Festival nel 2001 e che proprio l’estate scorsa si lasciò andare a un giudizio non proprio lusinghiero sulla kermesse: “Per salvare Sanremo basta chiuderlo” disse nell’estate 2008, prima che San Paolo Bonolis facesse il miracolo e facesse risorgere un appuntamento storico della tv italiana ormai dato per spacciato.

    L’ottimo risultato di Ti Lascio una Canzone, che nella sua seconda edizione ha confermato gli ascolti record dell’anno scorso, spingerebbe Antonella Clerici di nuovo sul palco dell’Ariston, non in veste di co-conduttrice accanto a Paolo Bonolis, come fu nel 2005, nè come madrina di invidiabili ugole d’oro in erba, bensì come padrona di casa della più importante (e antica) kermesse musicale italiana.

    Del resto, forte del suo nuovo contratto a progetto con la Rai, potrebbe così coronare il suo sogno, come più volte da lei stessa dichiarato, e ricevere la degna ricompensa per lo scippo de La Prova del Cuoco.

    Last but not least, si profila il ritorno di Simona Ventura, che ha già condotto Sanremo 2004 non senza polemiche. Libera da XFactor, ma non da Quelli che il Calcio, potrebbe dedicare un po’ di quel tempo promesso alla famiglia alla costruzione di un format capace di non sfigurare troppo con quello messo in piedi l’anno scorso da Bonlis, che ha fatto il pieno di ascolti. Certo, resterebbe il problema de L’Isola dei Famosi, che parte a gennaio e che quindi nel periodo del festival, sarebbe nel suo meglio; ma d’altro canto varrebbe anche la pena considerare la grandissima chance che verrebbe offerta ai concorrenti di XFactor 3. Tra i motivi che hanno spinto RaiDue ad anticiparlo a settembre, oltre al tentativo di smarcarsi da i reality di Canale 5 (Amici e Grande Fratello in testa), ci sarebbe anche l’ipotesi, infatti, di favorire l’ingresso immediato a Sanremo dei nuovi concorrenti del talent di RaiDue, ai quali potrebbe essere risparmiato un anno di attesa.
    Con la Ventura alla conduzione, e magari alla direzione artistica, si potrebbe creare un asse XFactor-Rai-Sanremo di sicuro interesse per Viale Mazzini, piegato l’anno scorso dalla coppia De Filippi-Bonolis e dalla vittoria di Marco Carta (leggi Amici).

    Staremo a vedere: noi ci aspettiamo una soluzione diversa dalle quattro vociferate.

    762