Sanremo 2008, in anteprima la scenografia dell’Ariston

Sanremo 2008, in anteprima la scenografia dell’Ariston

Sanremo 2008, in anteprima la scenografia dell'Ariston disegnata anche quest'anno dallo scenografo Gaetano Castelli

    La scenografia di Gaetano Castelli per il 58° Festival di Sanremo

    Eccola la scenografia disegnata da Gaetano Castelli per il 58° Festival di Sanremo che inizia lunedì prossimo, 25 febbraio. Come annunciato, al centro si può vedere il diamante di plexiglass su cui si esibiranno i cantanti e che restituirà dinamici effetti di luce. Più avanti la descrizione delle cinque puntate.

    Lo scenografo Castelli, giunto al 15mo anno di collaborazione con Sanremo, ha descritto la sua “opera” come ‘magica’, “capace di muoversi e interagire con i conduttori e con il loro carattere, di permettere a Baudo e a Chiambretti di far risaltare la professionalità carismatica dell’uno e il dinamismo trasgressivo dell’altro”. Da qui anche la scelta di ‘rinnovarla’ in qualche aspetto ogni sera, con delle sorprese capaci di stupire il pubblico. Un ritorno alle linee rette dopo le curve che hanno caratterizzato il palco l’anno scorso, con l’intenzione di simulare le caratteristiche di un musical in stile Broadway. Gli elementi scenograficamente più rilevante sono senza dubbio il diamante a centro palco, animato da specchi e trasparenze, e il ledwood di sessanta metri quadri che lo incornicia. Un contributo fondamentale per l’effetto complessivo della scenografia verrà necessariamente dalle luci, curate da Ivan Pierri, direttore della fotografia, che dovrà “gestire” migliaia di led a colori e di tubi luminosi cangianti che, con le immagini proiettate sul ledwood e ai movimenti delle macchine sceniche, definiranno, nelle speranze di Castelli, uno “spettacolo nello spettacolo”.

    Si inizia, quindi, lunedì 25 febbraio, con le esibizioni dei primi 10 Big in gara e i primi 7 Giovani, mentre le canzoni restanti saranno presentate con dei brevi video. I quattro Giovani preferiti dalla giuria demoscopica andranno direttamente alla finale, che si terrà venerdì 29. Martedì si inverte, nel senso che si ascolteranno le restanti canzoni di Big (altre 10) e Giovani (altre 7), mentre quelle già ascoltate e le quattro finaliste dei Giovani, scelte nella prima serata, saranno riproposte in clip.

    Mercoledì pausa e si riprende giovedì con le esibizioni dei Campioni, che potranno essere a questo punto votate anche da casa. Il venerdì, invece, è dedicato ai Giovani e ai superospiti italiani, mentre il sabato incoronerà il vincitore del Festival. Negli ultimi due giorni entrerà in campo anche la giuria di qualità, che contribuirà all’elezione dei vincitori. Nel voto finale il parere della giuria demoscopica (che voterà tutte e cinque le serate) varrà il 50%, il televoto contribuirà per il 30% e la giuria di qualità peserà per il restante 20%.

    Tutto chiaro, vero? Non resta che sentire le canzoni.

    535