Sanremo 2008, duetti e spettacolo (poco) nella terza serata

Sanremo 2008, duetti e spettacolo (poco) nella terza serata

Il racconto della terza puntata del Festival di Sanremo 2008

    Dopo una giornata di pausa infrasettimanale e dopo le polemiche riguardanti l’esclusione di Loredana Bertè dalla gara per plagio, ieri sera è andata in onda la terza puntata del Festival di Sanremo 2008. Puntata dedicata ai duetti: i cantanti in gara, infatti, si sono esibiti insieme a volti noti del mondo della musica, e non solo.

    Durante la serata, molti sono stati i riferimenti alla polemica nata in conferenza stampa, riguardo l’utilità di continuare a proporre ogni anno la kermesse sanremese. Come al solito, il buon vecchio Chiambretti ci scherza un po’ su: almeno per cinque giorni non è andato in onda Porta a Porta.

    Lo show comincia, con il solito ritmo serrato ma lento dal punto di vista dei contenuti: si passa da un’esibizione all’altra, con poche battute (alcune davvero pessime!) e pochi momenti che non siano solamente quelli musicali. L’aria è molto tesa, forse proprio per il clima che si è creato in sala stampa poco tempo prima. E lo show ne risente parecchio: restare svegli quando non ci sono canzoni, è proprio un’impresa! E lo spettacolo finale delle due vallette, Andrea Osvart e Bianca Guaccero non serve certo a risollevare le sorti di questa puntata: non riusciamo a trovare aggettivi per descriverlo…Forse è meglio che continuino a fare le attrici!!!

    Ad aprire le esibizioni ci pensa l’esclusa Loredana Bertè, che per l’occasione ha duettato con Ivana Spagna: le due cantanti devono frequentare lo stesso stilista, visto che gli abiti erano molto simili. Ma la canzone non parte prima del chiarimento tra Pippo Baudo e Loredana Bertè.

    Quest’ultima per protesta, canta la sua canzone con le mani legate da un paio di manette, come a dire che la musica non è libera: certo, non è libera di copiare le canzoni altrui…

    E poi a seguire tutti gli altri cantanti: Tricarico (con una voce che andava e veniva), ad esempio, ha duettato con il Mago Forrest (tranquilli, non ha cantato, ma si è esibito in uno dei suoi soliti trucchi di magia). Mietta ha scelto, invece, di cantare insieme ai redivivi Neri per caso: un accostamento molto particolare. Frankie Hi-nrg, forse per scaramanzia, ha scelto di farsi accompagnare da Simone Cristicchi, vincitore dell’edizione 2007: bella la performance, almeno diversa dalle solite cose viste al Festival.

    Gianluca Grignani, invece, punta sui Nomadi: ci aspettavamo qualcosa di più da questo matrimonio, ma dovremo accontentarci! Anna Tatangelo ci vuole stupire con effetti speciali, visto che la canzone non è un granchè, e chiama sul palco Michael Bolton: chissà cosa ha pensato il suo bel Gigi D’Alessio… I complimenti che il cantante fa alla Tatangelo suonano tanto di sviolinata: chi glieli ha scritti? Infine, quando mezzanotte è già passata, ecco che Michele Zarrillo porta sul palco Paola e Chiara: è la serata dei ritorni?

    Tra gli ospiti intervenuti, vogliamo ricordare Marc Yu, un bambino prodigio che suona il pianoforte in maniera soave: peccato che alla fine il momento viene rovinato da Chiambretti che gli chiede se vuole partecipare allo Zecchino D’Oro: speriamo che non abbia capito! Stasera, invece, potremo “ammirare” Giorgia, Jovanotti, i Pooh e Fiorella Mannoia.

    E all’una passata di notte si conclude la terza puntata del Festival di Sanremo 2008. Per fortuna il più è passato, ormai! Ma non pensiate che sia finita qui: nel DopoFestival nuove polemiche, questa volta sollevate da Frankie Hi-Nrg: ecco il video.

    834