Sanguepazzo il 19 maggio al Festival di Cannes, l’anno prossimo su RaiUno in due puntate

Sangue Pazzo, il nuovo film di marco Tullio Giordana, sarà proiettato a Cannes il 19 maggio e arriverà su RaiUno in formato miniserie nella prossima stagione

da , il

    Di Sanguepazzo, il nuovo film di Marco Tullio Giordana, si parla da tempo e ora è giunto il momento di vederlo. Il film sarà proiettato fuori concorso a Festival del Cinema di Cannes lunedì 19 maggio e uscirà nelle sale italiane venerdì 23. Cast tutto italiano, con Monica Bellucci e Luca Zingaretti nei panni di Luisa Ferida e Osvaldo Valenti, coppia d’oro del cinema fascista giustiziata dai partigiani. Il film sarà poi trasmesso da RaiUno in due parti, si spera già nella prossima stagione tv. Di seguito il trailer.

    Marco Tullio Giordana rinnova la tradizione da lui inaugurata con La Meglio Gioventù, fiction capolavoro della produzione nazionale dimenticata in un cassetto Rai per anni e riemersa, con successo, grazie alla partecipazione al Festival di Cannes del 2003 nella sezione Un Certain Regard di cui fu anche vincitrice. Per Sanguepazzo Giordana ha definito fin dall’inizio una doppia distribuzione, ormai nuova tendenza della produzione fictional di qualità, con la 01 Distribution (sempre targata Rai) che vedrà il film prima al cinema e poi in tv come miniserie in due parti.

    Il film si incentra su una storia realmente accaduta in Italia a cavallo tra il Regime e la Seconda Guerra Mondiale. Ne sono protagonisti, come detto, Luisa Ferida (1914-1945) e Osvaldo Valenti (1906-1945) (interpretati da Monica Bellucci e Luca Zingaretti), divi del cinema fascista, legati dal successo cinematografico e da un’intensa storia d’amore, uniti nella vita e nella morte. Furono infatti ritrovati senza vita all’alba del 30 aprile 1945 in Via Poliziano a Milano, giustiziati dai partigiani che li accusarono di aver collaborato con Pietro Koch, crudele torturatore degli oppositori del regime. Una coppia, quella formata dalla Ferida e da Valenti, che si guadagnò ‘sul campo’ l’appellativo di ‘maledetta‘, non solo per l’adesione alla Repubblica di Salò, ma anche per i trascorsi con la cocaina, per il commercio nella borsa nera e per la loro tormentata storia d’amore.

    A fare da terzo incomodo c’è Alessio Boni, nelle vesti di un personaggio completamente ‘inventato’, ovvero il regista Golfiero, che animerà un triangolo sentimentale con molte ombre e tanti punti oscuri, così come oscura fu la vicenda che condusse i due attori alla morte, visto che studi successivi dimostrarono l’estraneità dei due ai fatti a loro imputati. In basso il trailer.

    Una storia appassionata e appassionante raccontata nella versione cinematografica in due ore e mezza: girato tra Roma, Milano e Venezia, il film si avvale anche della partecipazione di Giovanni Visentin, Luigi Diberti, Mattia Sbragia e dei camei di Luigi Lo Cascio e Marco Paolini. Il film, prodotto dalla Rai e da Bi.Bi Film di Angelo Barbagallo con la partecipazione di Canal+, è stato diretto e scritto da Marco Tullio Giordana. Chiudiamo con la scheda tecnica, ulteriore stimolo per andarlo a vedere e per asepttare l’extended version televisiva.

    Soggetto: Marco Tullio Giordana

    Sceneggiatura: Marco Tullio Giordana, Enzo Ungari e Leone Colonna

    Fotografia: Roberto Forza

    Operatore: Enzo Carpineta

    Scenografia: Giancarlo Basili

    Costumi: Maria Rita Barbera

    Trucco: Enrico Iacoponi

    Acconciature: Maria Teresa Corridoni

    Aiuto regia: Barbara Melega

    Suono: Fulgenzio Ceccon

    Microfonista: Decio Trani

    Musiche: Franco Piersanti

    Montaggio: Roberto Missiroli

    Organizzazione generale: Gianfranco Barbagallo

    Cast: Luca Zingaretti, Monica Bellucci, Maurizio Donadoni, Paolo Bonanni, Giovanni Visentin, Luigi Lo Cascio, Sonia Bergamasco, Marco Paolini, Luigi Diberti

    Produzione RAI e Bi.Bi. Film