Sandra Mondaini, i video dei funerali. Ma striscia la polemica tra familiari

Sandra Mondaini, i video dei funerali. Ma striscia la polemica tra familiari

I video dei funerali di Sandra Mondaini, svoltisi giovedì 23 settembre 2010 a Segrate

da in Attualità, Canale 5, Personaggi Tv, Primo Piano, TG 5, Raimondo-Vianello, sandra-mondaini
Ultimo aggiornamento:

    Si sono conclusi da circa mezz’ora i funerali di Sandra Mondaini: una cerimonia emotivamente più ‘serena’ rispetto a quella che aveva accompagnato Raimondo Vianello, straziata dal dolore immenso di Sandra, separata dal suo amore dopo 52 anni di vita in simbiosi. Nessun ricordo da parte dei colleghi, unico intervento quello di Rosalie, la domestica filippina che ha vissuto per 19 anni a Casa Vianello con marito e figli: ringrazia ma lancia una stoccata alla nipote di Sandra, Virginia. “Grazie a tutti, grazie a tutti quelli che hanno telefonato, anche quando la signora non poteva più parlare – ha precisato – grazie ai familiari del signor Vianello che hanno cercato di essere presenti in questi ultimi momenti… Grazie a Sandra e Raimondo per i 19 anni vissuti insieme: siamo entrati come domestici, ma abbiamo trovato una famiglia completa… all’epoca c’era anche il colonnello Lanfranco, fratello di Raimondo [padre di Virginia, n.d.r.], cui abbiamo voluto bene per 15 anni“. E i riferimenti non sono casuali…

    La commozione dei colleghi, con le lacrime di Gerry Scotti che accompagnano l’uscita del feretro dalla chiesa gremita fin sul sagrato, l’omaggio dei vertici tv, presenti per l’ultimo saluto a un’artista straordinaria e, di riflesso, a una coppia indimenticabile che si ritrova altrove, ma anche uno sotterraneo strascico polemico tra i familiari di sangue e di ‘adozione’ di Sandra e Raimondo hanno caratterizzato la cerimonia funebre, scorsa via asciutta e spedita tra le parole del celebrante, don Walter Magni, parroco della chiesa di Segrate e del monsignor Carlo Faccendini, che non ha concelebrato per motivi di salute ma è voluto essere presente per un ricordo personale.

    Nessun ricordo da parte dei colleghi, come invece avvenne col discorso di Pippo Baudo al termine della funzione per Raimondo Vianello: questa volta non c’è nessuno da consolare, se non la famiglia filippina che per 19 anni ha vissuto a Casa Vianello e i nipoti di Raimondo, che li hanno accusati di averli tenuti lontano dalla zia. E la risposta alle accuse lanciate da Virginia Vianello alla notizia della morte di Sandra – poi mitigate da una dichiarazione conciliante sulle questioni ereditarie – arriva, velata, con il discorso di Rosalie che ha chiuso la celebrazione con una serie di ringraziamenti che però fanno intravedere rapporti davvero difficili tra i nipoti e i filippini.

    Rosalie ringrazia tutti i medici che sono stati vicini alla sua Sandra, gli italiani che le sono stati vicini in questi mesi senza Raimondo e quanti hanno telefonato “anche quando la signora non poteva più parlare“: e suona come un’indiretta risposta alle denunce di Virginia, lamentatasi del fatto che da tempo non riusciva a parlare con la zia neanche al telefono. Ringrazia proprio “i parenti del signor Vianello” (precisando quindi l’appartenenza familiare di Virginia e dei suoi cugini, tutti del ramo Vianello) “che hanno cercato di essere presenti in questi ultimi momenti“, senza però riuscirci, sottintendendo un’assenza prolungata. E fa riflettere anche quel riferimento al fratello di Raimondo, padre di Virginia, ospite per 15 anni di Casa Vianello e curato dai domestici e che Rosalie ricorda con affetto. Anche questo suona come un affondo, come un modo per sottolineare che sono stati loro a occuparsene e non la figlia, che non certo a caso non si è unita agli applausi che hanno coronato il discorso della donna.


    Non vogliamo entrare nel merito dei rapporti tra la famiglia filippina e i nipoti di Sandra e Raimondo, ma non potevamo non riportare quanto detto dal pulpito al termine della cerimonia funebre di Sandra Mondaini, in diretta tv. Solo ieri Rosalie aveva annunciato che avrebbe risposto a Virginia nei tempi e nei modi più consoni, chiedendo ai giornalisti di rispettare il suo dolore: beh, onestamente alcuni passaggi di questo doveroso discorso di ringraziamento a nostro avviso potevano essere evitati. E’ vero che la malizia è nell’occhio di chi guarda, ma la prima regola della comunicazione è contestualizzazione del messaggio… Le parole hanno un peso specifico e il discorso di Rosalie lo ha dimostrato. Noi ci limitiamo a pensare che Sandra Mondaini non meritasse una chiosa tale per il suo funerale: per fortuna è impegnata a litigare con Raimondo.

    In basso i primi video: la qualità non è ottima, ma almeno sono una prima testimonianza di quanto trasmesso da Canale 5.





    925

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AttualitàCanale 5Personaggi TvPrimo PianoTG 5Raimondo-Vianellosandra-mondaini