Salsomaggiore senza fondi: addio Miss Italia

Salsomaggiore non ha fondi e rinuncia a Miss Italia: l'edizione 2011 si svolgerà probabilmente negli studi Rai

da , il

    Salsomaggiore Miss Italia

    Il Comune di Salsomaggiore Terme non ha i fondi necessari per ospitare Miss Italia 2011 e così il concorso di bellezza più antico d’Italia è costretto a traslocare. Il sindaco del comune emiliano, Massimo Tedeschi, non ha i 600.000 euro necessari per organizzare la kermesse e così passa la mano a qualcun’altro. Peccato che anche Jesolo abbia rinunciato alla sfida con Salsomaggiore per mancanza di fondi. E ora le Miss dove si ritroveranno?

    Il Comune di Salsomaggiore ha pochi fondi e il sindaco Massimo Tedeschi (PD) non è certo disposto a tagliare i finanziamenti per gli asili nido per lasciar sfilare le miss alla ricerca dello scettro di più bella d’Italia. E così, con un comunicato congiunto, il primo cittadino emiliano e la Miren – società che fa capo a Patrizia Mirigliani e che da anni organizza la kermesse – hanno annunciato il loro sofferto divorzio.

    E’ una questione esclusivamente finanziaria – dice il sindaco Tedeschi – Il generale stato di crisi del Paese ed i tagli generalizzati dell’ultima finanziaria che hanno impattato pesantemente sulle risorse economiche delle Pubbliche Amministrazioni, Regioni, Province e Comuni in particolare non consentono oggi di affrontare impegni di spesa ulteriori rispetto alle esigenze essenziali della pubblica amministrazione e pongono anche Salsomaggiore nella condizione di dover operare scelte, anche dolorose, per quanto riguarda l’allocazione dei pochi fondi disponibili“. Da qui la decisione di “sospendere la storica collaborazione tra Salsomaggiore e Miss Italia e di risolvere consensualmente la Convenzione”.

    Un addio che le parti si augurano sia temporaneo: “Quando si saranno ristabilite migliori condizioni economiche – si legge nella nota – Salsomaggiore sarà la prima città ad essere interpellata per porre la propria candidatura affinché la collaborazione possa riprendere“.

    In parole povere il bilancio del Comune non permette il rispetto dell’accordo triennale stipulato nel 2010: “Purtroppo non ci sono i soldi. L’avevo detto che il concorso l’avremmo fatto se ce l’avessero regalato, ma non ce l’hanno regalato. E il Comune ha dovuto ridurre il bilancio di tre milioni nel 2011 rispetto al 2010. Per la promozione turistica faremmo altre iniziative di minor costo: abbiamo un programma di 6 festival su quali chiederemo il contributo a Provincia e Regione. Ma quest’anno 600mila euro per Miss Italia proprio non li abbiamo. Purtroppo. E non credo – aggiunge – che qualche altro Comune ce li possa avere“.

    E così Miss Italia deve rinunciare alla magnifica cornice delle terme di Salsomaggiore: per quest’anno si ripiegherà probabilmente sugli studi Rai, ben più economici. Per l’anno prossimo si vedrà.