Roseanne Barr si candida a presidente degli Stati Uniti; slitta il ritorno in tv della star di ‘Pappa & Ciccia’?

Roseanne Barr si candida a presidente degli Stati Uniti, una decisione che potrebbe far slittare il ritorno in tv della star di ‘Pappa & Ciccia’, che ha un pilot in lavorazione su NBC

da , il

    roseanne barr si candida alla presidenza degli stati uniti

    Il ‘terzo polo’ sbarca anche in America, con il volto di Roseanne Barr: la star di ‘Pappa e Ciccia’ (pluripremiata sitcom americana con Laurie Metcalf e John Goodman che accanto alle risate ha saputo anche trattare temi delicati come la povertà, l’obesità, il femminismo e l’omosessualità) ha infatti sciolto le riserve e deciso di candidarsi alla presidenza degli Stati Uniti, in contrapposizione a democratici e e repubblicati: ‘Sono la candidata del partito dei Verdi alla presidenza – ha annunciato la star via Twitter – e voglio rendere l’America e il mondo un posto verde’.

    Il partito Democratico e quello Repubblicano non fanno gli interessi del popolo americano, ma dell’1 per cento della popolazione’: così – tentando di riprendere slogan cari ai manifestanti di Occupy Wall Street (d’altronde i Verdi, che negli States corrispondono alla sinistra radicale, simpatizzano con i ‘movimentisti’) – l’attrice e conduttrice Roseanne Barr spiega il motivo per cui si candida alla presidenza degli Stati Uniti, ruolo in cui la vorrebbe, stando ad un sondaggio preliminare, il 29% degli Americani.

    La star di Pappa e Ciccia, vincitrice di Emmy e Golden Globes, ha spiegato che da anni combatte per i diritti della classe operaia e delle donne e che sfrutterà la sua popolarità per far sì che i diano spazi a non meglio precisati ‘bisogni della gente. Farò comizi in tutti i salotti d’America – ha annunciato – i mezzi di informazione tradizionali non potranno ignorarmi, ma soprattutto non potranno ignorare i bisogni dell’americano medio’.

    In realtà, per prendere il posto che più volte è stato occupato da Ralph Nader (candidato dei Verdi alla presidenza, negli ultimi tempi allontanatosi dal movimento) la Barr dovrà superare la convention prevista a luglio prossimo in quel di Baltimora, cosa che non dovrebbe essere un problema visto l’entusiasmo con cui la candidatura dell’attrice è stata accolta e la risonanza che il suo annuncio ha avuto.

    Diamo il benvenuto a Roseanne Barr, da quello che abbiamo visto renderà le cose molto interessanti – la benedizione del coordinatore nazionale dei Verdi Scott McLarty – Ms Barr dirà delle cose molto interessanti nella sua campagna, e per quello che so sarà motivata dalle sue esperienze e dal desiderio di far diventare gli Stati Uniti un posto migliore‘. Dal canto suo, la star di Pappa e Ciccia è comunque certa della nomination e seppur ammette che sfidare Barack Obama e il candidato repubblicano sarà ‘una dura battaglia‘, dice anche che ‘i Verdi hanno il 99% delle chance di vincere le elezioni‘.

    C’è però anche un lato negativo per i fan, l’impegno in politica potrebbe confliggere con il ritorno della Barr in tv: vista la par condicio elettorale, NBC dovrà probabilmente mettere in stand-by a tempo indeterminato Downwardly Mobile, la serie sceneggiata e con protagonista l’attrice nel ruolo di proprietaria di un parcheggio per roulotte e ‘mamma’ per tutte le persone che, costrette da un’economia in recessione, vivono lì.