RomaFictionFest 2009, Harper’s Island (foto+video+recensione)

RomaFictionFest 2009, Harper’s Island (foto+video+recensione)

Ancora prima di vederla su Rai Due, dove sarà appaiata a NCIS, questa sera alle 20,30 al RomaFictionFest 2009, Multisala Adriano - Sala 6, verranno presentate in anteprima le due prime puntate di Harper’s Island, serie evento in 13 episodi prodotta da CBS Paramount ed attualmente in onda sulla CBS

da in CBS, Prime Visioni, Primo Piano, Recensioni, Roma Fiction Fest, Serie Tv, Serie TV Americane, Serie TV Crime, Serie TV horror, Video, Harpers-Island
Ultimo aggiornamento:

    Ancora prima di vederla su Rai Due, dove sarà appaiata a NCIS, questa sera alle 20,30 al RomaFictionFest 2009, Multisala Adriano – Sala 6, verranno presentate in anteprima le due prime puntate di Harper’s Island, serie evento in 13 episodi prodotta da CBS Paramount ed attualmente in onda sulla CBS.

    Cosa succederebbe se Scream incontrasse “Dieci piccoli indiani” di Agatha Christie? La risposta è che probabilmente verrebbe fuori un programma come Harper’s Island, serie che non ha avuto il successo sperato dalla CBS, che dopo tre episodi programmati al giovedì l’ha spostata al sabato. Creata da Ari Schlossberg, Harper’s Island è una serie horror con venature di crime composta da soli 13 episodi: numero che le sarebbe toccato anche se fosse stata un successo, visto che in ogni puntata della serie viene ucciso almeno un personaggio (“one by one“, la frase che si sente alla fine dell’inquietante sigla), cosa che avrebbe reso difficoltoso l’allestimento di una nuova stagione.

    Girata a Vancouver, la serie racconta di un gruppo di giovani e meno giovani che tornano in quel di Harper’s Island, isoletta per metà del tempo isolata dal resto del mondo dove lo sposo (Henry Dunn/Christopher Gorham) trascorreva l’estate lavorando sulla barca di Mr Wellington; anni dopo, il nostro sceglierà l’isola quale location del suo matrimonio con la figlia di Wellington, Trish (Katie Kassidy), portandosi dietro amici e parenti. Tra gli amici, c’è Abby Mills (Elaine Cassidy), figlia dello sceriffo la cui madre fu uccisa nel 2002 dal serial killer John Wakefield assieme ad altre cinque persone: ed appena i nostri arrivano ad Harper’s Island, la catena delle morti riprende… (Continua dopo il video; vale anche per i successivi)

    Harper’s Island Trailer


    Particolarmente tormentata la produzione, sia dal punto di vista creativo – diversi i cambi di ruolo e di sceneggiatura – sia da quello del cast: oggi nella serie vediamo (tra gli altri) Christopher Gorham, Adam Campbell, Richard Burgi, Claudette Mink, Cameron Richardson, Jim Beaver, Katie Cassidy, Chris Gauthier, Harry Hamlin e Gina Holden, ma nel pilot girato tempo fa si vedevano (ad esempio) Ryan Merriman e Samantha Noble nel ruolo dei protagonisti.

    Come già Lost – con le dovute differenze – la serie ha avuto un enorme seguito anche sul web, dove fin dalle prime puntate sono spuntati come funghi siti internet per discutere l’identità dell’assassino: a parte i morti – visto che, contrariamente al libro della Christie, i produttori hanno spiegato che i cadaveri son veramente tali – tutti sono sospettati.

    Anche la CBS si è gettata nel business del web, realizzando Harper’s Globe, una webserie creata da EQAL (gli stessi del fenomeno lonelygirl15) e CBS Interactive con protagonista Melanie Merkosky (Jennie in lonelygirl15).

    Harper’s Globe – Trailer – This Is Just The Beginning…


    Sceneggiata da Miles Beckett, Harper’s Globe racconta la storia di tale Robin, ragazza dal misterioso passato che finisce ad Harper’s Island per lavorare all’Harper’s Globe, dove si occuperà della digitalizzazione dei vecchi articoli creando anche una community online dell’isola, di cui scoprirà diversi segreti: nell’intenzione della CBS, infatti, gli webisodes contengono informazioni integrative utili a comprendere lo svolgimento degli eventi.

    Generalmente positive le recensioni della serie: secondo il Miami Herald, “l’unica stagione è tremendamente divertente, con omaggi a vari film horror, da Jaws a Poltergeist“, mentre l’Orlando Sentinel parla invece di Harper’s Island come di “uno show differente, che probabilmente Agatha Christie approverebbe“. Entusiasta anche il New York Daily News, che descrive la serie “come un elaborato film horror, con un buon guardaroba, un cast di primo piano e 13 settimane di sottotrame e sconvolgimenti“.

    Harpers Island Extended HD Trailer


    Buone critiche anche dal New York Post, secondo cui “per quanto scritto come una telenovela e piuttosto senza senso, Harper’s Island è sicuramente un divertimento sciocco ma buono“; giudizio sostanzialmente condiviso dal Philadelphia Enquirer, che spiega come Harper’s Island sia “mezza soap opera e mezzo film horror, assai sviante e solo raramente spaventoso“.

    Pollice verso, infine, per Entertainment Weekly (che parla di una riedizione malriuscita del libro della Christie da cui avrebbe dovuto prendere più spunti), Variety (“Harper’s Island troppo spesso indulge nelle assurdità degli slasher movie“), ed Hollywood Reporter (“la serie commette il più grande peccato che si possa addebitare al genere thriller: è noiosa“).

    Harper’s Island Trailer #2


    Prima di chiudere, infine, una curiosità: il titolo dei 13 episodi è onomatopeico della (o delle) morti che si vedono in ogni puntata: ecco spiegato perché gli episodi – in inglese; chissà cosa si inventeranno in Italiano – si intitolano rispettivamente Whap ; Crackle; Ka-Blam; Bang; Thwack; Sploosh; Thrack, Splack, Sizzle; Gurgle; Seep; Snap; Splash; Gasp; Sigh. Di seguito, i video promozionali di Harper’s Island, i cui primi due episodi – se siete fortunati – potete gustarvi in anteprima questa sera alle 20,30 al RomaFictionFest 2009, Multisala Adriano – Sala 6.

    Foto: tvguide.com, horror.about.com

    1211