Rocco Siffredi, un reality per il suo erede: ‘Mestiere per pochi eletti’

Rocco Siffredi aveva intenzione di lanciare un reality per cercare il suo erede

da , il

    rocco siffredi reality tv

    Rocco Siffredi avrebbe intenzione, non tutti lo sanno, di realizzare un reality particolare – tanto particolare, se considerate la politica di austerity di tutto il palinsesto – per cercare il suo erede. L’idea è buona, visti i numeri che un certo tipo di tv riesce a totalizzare; i fan, insomma, non mancano senz’altro; difficilmente, però, potrebbe trovare una collocazione, neanche in seconda serata. Lo stallone italiano sa il fatto suo, questo è vero, e in tempi di crisi – testimoniati da un Capodanno 5 umiliato da L’anno che verrà – trovate come questa funzionerebbero alla grande; la risposta a un tale progetto resta, nonostante tutto, pura utopia, almeno secondo noi. Lo stesso Rocco, sbarcato sul grande schermo grazie a Massimo Boldi, impegnato ne I Cesaroni e nello show di Chiambretti, e desideroso di prendere parte a un ruolo drammatico, sembra aver fatto un passo indietro.

    A Tgcom2, infatti, non ha affrontato il discorso di petto; anzi, ha cercato di giustificare un eventuale ‘naufragio’:

    Il mio intento, a dire il vero, è quello di scoraggiare i pretendenti. Questo è un mestiere per pochi eletti, al massimo dieci persone. Sui set [...] ci sono quelli che bidonano, come Franco Trentalance, e quelli che si ammazzano, a me è successo tre volte, un attore va in bagno e bang, un colpo di pistola alla testa e un amico che se ne va

    Ma alla polemica contro le nuove leve siamo abituati. Tempo fa, infatti, quando l’ex-tronista di Uomini e Donne Fernando Vitale iniziò il suo percorso, Siffredì lo massacrò, dandogli, e non velatamente, sia chiaro, dell”incompetente’.

    Il divo riuscirà a realizzare l”uomo dei suoi sogni’? Chissà…