Roberto Saviano ad Amici, ospite della prima puntata: il monologo affronterà il tema della partenza

Roberto Saviano ad Amici, ospite della prima puntata: il monologo affronterà il tema della partenza

Roberto Saviano ad Amici: il suo monologia sarà dedicato a temi cari ai giovani: la partenza, la conoscenza e il futuro

da in Amici 2016, Canale 5, Mediaset, Roberto Saviano, Talent Show
Ultimo aggiornamento:

    Robero Saviano ad Amici, ospite della prima puntata. Strano ma vero. Il monologo dello scrittore di Gomorra affronterà il tema della partenza, molto cara ai giovani i quali, spesso, devono abbandonare casa e affetti per costruire il proprio futuro – lo stesso si può dire dei concorrenti del talent. Roberto Saviano è famoso per la sua eloquienza e per la capacità di calamitare l’attenzione del pubblico. D’altronde è stato questo il fattore che ha sancito il successo di Vieni via con me. Di cosa altro parlerà nello specifico Roberto Saviano durante la sua partecipazione in qualità di ospite alla prima puntata di Amici?

    Il monologo di Roberto Saviano, ospite della prima puntata serale di Amici 2015 condoto da Maria de Filippi, affronterà principalmente tre temi. Il primo è quello della partenza. Rimacherà il significato che questa parola ha per i giovani, quindi l’importanza di lasciarsi alle spalle casa e affetti per costruirsi un futuro. Il secondo tema è quello della conoscenza. Saviano ha espresso l’auspicio che i giovani approfondiscano le notizie e non si fermino ai titoli. Infine, immancabile il riferimento ai valori della Resistenza e alla Costituzione che proprio da quei valori è scaturita. . Sullo sfondo, il solito percorso di immagini e video (commovente la foto ormai famosa della bambina siriana che scambia una macchina fotografica per un fucile).

    Aggiornamento del 9 aprile 2015 a cura di Giuseppe Briganti

    Il monologo di Roberto Saviano ad Amici 2015

    Roberto Saviano ad Amici 2015, ospite della prima puntata: ‘Mi piace parlare ai giovani’

    Roberto Saviano ad Amici 2015: è lo scrittore di Gomorra il primo ospite del serale del talent show condotto da Maria De Filippi. Saviano parla e le urla scroscianti del pubblico, fatto per la maggior parte da ragazzi, si fermano per ascoltare: l’interesse è tutto concentrato su di lui e a rendere il momento ancor più intenso influisce senz’altro la presentazione della conduttrice, la quale vorrebbe che la presenza del giornalista in pubblico fosse un mezzo per ‘guardare altrove‘. Saviano non delude: tanti i temi trattati, a partire dalla scelta di andare in Mediaset: ‘Con Maria ho carta bianca, posso davvero parlare di tutto‘.

    Lo vedremo in tv il prossimo 11 aprile: Roberto Saviano è stato ospite della prima puntata del serale di Amici 2015, e non deve stupire la sua presenza a Canale 5. Lo scrittore ammette subito che lui ama parlare con i giovani e i talent sono il posto in cui può trovarli, ma non è tutto: Maria De Filippi gli offre la possibilità di poter parlare di tutto ciò che vuole. Anche Don Luigi Ciotti è stato in trasmissione: quale pubblico migliore, inteso come interlocutore, ci potrebbe essere di un gruppo di giovani che vogliono costruirsi il proprio futuro puntando sul talento?

    Saviano è andato in trasmissione per parlare ai giovani: seppur consapevole che il suo percorso è diverso da quello intrapreso di ragazzi che ballano e cantano, lo scrittore è convinto di trovarsi nel posto giusto, in quanto la sua generazione come quella di coloro che sono in studio, ha la possibilità di realizzarsi andando via.

    Saviano però precisa che partire ‘non è un mestiere‘. Il giornalista ci tiene a sottolineare che ormai siamo abituati a vedere gente che parte, come accade con i barconi. Ma dietro le tragedie, non ci sono solo numeri, c’è molto di più. Infatti, secondo lo scrittore, l’informazione, così come un commento lasciato sui social ‘è come un lago ghiacciato: puoi scivolarci sopra, appagarti di un’opinione o puoi rompere quel ghiaccio, tuffarti e andare in profondità, prendere i libri, prendere tempo per capire‘.

    Lo scrittore poi decide di passare alle immagini, che possono fare più delle parole: scorrono sul video del programma le foto di persone che hanno perso tutto. Emblematica è la foto di una bambina che di fronte ad un teleobiettivo alza le mani, pensando che si trattasse di un fucile, perché la piccolo conosce solo le armi. E poi mostra una foto per la quale trova un punto d’accordo con i ragazzi: l’età. Infatti si tratta di esseri umani che per scappare si nascondono nel doppiofondo delle auto.

    ‘Cosa siete disposti a perdere e a fare per realizzare un sogno e ottenere un diritto?‘: questa è la domanda che Saviano pone ai ragazzi di Amici 2015. Alcune persone sono costrette a fuggire: fuggono da situazioni difficili e se si pensa che poi peseranno sui quartieri popoli dei paesi in cui trovano accoglienza, si deve essere consapevole che questi ragazzi non si fermano, per cui partire dal conflitto è comunque una mossa sbagliata.

    Infine, Saviano, le cui parole vengono ascoltate con attenzione decide di chiudere con le parole di Pietro Calamandrei, padre della Costituzione italiana ‘morti senza retorica, come se si trattasse un lavoro quotidiano da compiere‘: sottolineando la forza e il coraggio di chi ce la fa a resistere, lo scrittore esce dallo studio che lo saluta con una standing ovation. Il talent-show è stato teatro di grandi parole.

    970

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Amici 2016Canale 5MediasetRoberto SavianoTalent Show Ultimo aggiornamento: Giovedì 09/04/2015 13:29
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI