Roberto Benigni in videochat: show in Rai sui Dieci Comandamenti e un progetto a sorpresa

Roberto Benigni in videochat: show in Rai sui Dieci Comandamenti e un progetto a sorpresa

Roberto Benigni è stato ospite nella videochat di Vincenzo Mollica e ha parlato del suo spettacolo su Rai Uno e ha svelato una sorpresa

da in Rai 1, Roberto Benigni
Ultimo aggiornamento:

    Si è da poco conclusa sul sito internet del TG1 una videochat con Roberto Benigni condotta da Vincenzo Mollica. Il premio Oscar ha rivelato qualche piccola anticipazione sul misterioso speciale che andrà in onda su Rai Uno prima di Natale, e, come di suo solito, ha intrattenuto il pubblico per mezz’ora, rispondendo alle domande dei telespettatori.

    Come vi avevamo già riportato, durante la presentazione dei palinsesti Rai il direttore generale Luigi Gubitosi ha annunciato che Roberto Benigni sarebbe ritornato con uno show tutto suo, su “un tema a piacere”, in prima serata su Rai Uno, dopo lo straordinario successo di La più bella del mondo, lo spettacolo dedicato ai primi dodici articoli della Costituzione Italiana. Per l’occasione, Benigni è stato raggiunto a Firenze da Vincenzo Mollica per una videochat trasmessa in streaming sul sito del TG1.

    Era la prima videochat per Benigni, che si è detto molto emozionato e molto contento, tanto da festeggiare con un balletto. Il premio Oscar ci ha tenuto a mantenere un certo riserbo sul suo prossimo show per Rai Uno, volendo al massimo “non smentire” le voci che parlano di un programma sui Dieci Comandamenti. Benigni si è però sbilanciato commentando il messaggio di una ragazza che lo ringraziava per aver passato l’esame di Diritto Costituzionale rispondendo ad una domanda sull’articolo 2 della Costituzione proprio il giorno dopo della messa in onda di La più bella del mondo: “Magari il prossimo esame sarà sui Dieci Comandamenti e ti interrogheranno sul secondo”, ha replicato il comico toscano.

    Benigni ha anche annunciato in anteprima che l’anno prossimo tornerà al cinema, da cui manca come autore e regista da La tigre e la neve del 2005. “Sarà una commedia?”, gli ha chiesto Mollica; “Per forza!”, ha risposto lui.

    Benigni ha detto che inizierà a lavorare al suo film subito dopo la fine degli ultimi spettacoli sulla Divina Commedia di Dante Aligheri, che avranno luogo in piazza S. Croce a Firenze dal 20 luglio al 6 agosto. Benigni ha promesso, come già nelle precedenti date, uno spettacolo comico diverso ogni sera e ha rivelato di preparare la parte dello spettacolo riguardante la politica e l’attualità in appena mezz’ora, subito prima di andare in scena, per avere sempre notizie aggiornate di cui parlare.

    Si è parlato ovviamente anche di politica, quando Benigni ha ironizzato sul governo Letta (“Hanno finalmente capito cosa volevamo”), e c’è stata anche l’occasione di ricordare Massimo Troisi, a cui Benigni era legato dal “sentimento dell’amicizia che è come l’amore, uguale ma non uguale” e con il quale aveva fatto “quel film sgangherato e cialtrone che è Non ci resta che piangere. L’intervista si è conclusa con Benigni che esce dallo studio cantando la consueta sigla delle videochat di Mollica, “Il cuore è uno zingaro” di Nicola Di Bari.

    519

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Rai 1Roberto Benigni