Roberto Benigni da Fiorello, tra Berlusconi, Pertini e L’Inno del Corpo Sciolto (video)

Roberto Benigni da Fiorello, tra Berlusconi, Pertini e L’Inno del Corpo Sciolto (video)

Il video di Roberto Benigni a Il Più Grande Spettacolo dopo il Weekend: tra Mazza che 'istiga' a parlare di Berlusconi, la parodia dei monologhi di Fiorello e l'omaggio a Pertini c'è tempo per L'Inno del Corpo Sciolto

    Solo Fiorello poteva riuscire a far entrare in scena Roberto Benigni sulle note di La Porti un Bacione a Firenze: messa da parte la musica di Piovani che da anni lo accompagna in tutto il mondo, Benigni indossa lo smoking per Il Più Grande Spettacolo dopo il Weekend e per Fiorello. Si va subito in medias res: Non c’è più… non ci posso credere!, dice Benigni facendo subito aleggiare lo ‘spettro’ di Berlusconi. E per Fiorello piovono i complimenti: Sei il più grande showman d’Italia, anzi sei l’unico showman in Italia… a meno che non voglia dare le dimissioni anche tu. Si parte bene. In alto la prima parte del suo intervento.

    Roberto Benigni entra in scena a Il Più Grande Spettacolo dopo il Weekend poco dopo le 22.30 e regala un quarto d’ora di spettacolo puro, che impreziosice una puntata caratterizzata da un Fiorello in stato di grazia, alleggerito dalle ansie della sfida su RaiUno. Ed è proprio Fiorello il primo obiettivo dell’intervento di Benigni, che apre omaggiando i monologhi dello showman siciliano, dalla piastra mangia-watt della figlia Olivia alle sue serate in discoteca, dalle parodie di Twilight ai messaggi ai capi di Stato stranieri: Un comico che parla con i capi di stato è un’idea bellissima, non so se è originale, però è bellissima, scherza Benigni riferendosi ovviamente a Berlusconi.

    E a proposito del Cavaliere, Benigni chiarisce subito: Io non volevo parlare di Berlusconi, ma sono stati Fiorello e Mazza a insistere. Mazza, che è romanesco, mi telefonava e mi diceva ‘Daje, Daje con Berlusconi’. Le sue sono state le più belle dimissioni degli ultimi 150 anni. E da quando si è dimesso non ne parla più nessuno, ma io sono sempre qui, fedele come i Carabinieri… Ecco, io e i Carabinieri saremo sempre accanto a te.


    La storia delle donne del Cavaliere diventa anche una ‘favola moderna’, le Principesse sul Pisello. E sebbene Benigni sia avvezzo a tutto e sia soprattutto abituato a spiazzare pubblico e conduttori, resta spiazzato dalla richiesta di Fiorello, che vuole risentire L’Inno del Corpo Sciolto, vero cult che risale ai tempi de L’Altra Domenica. Da allora Benigni non l’ha mai fatta in tv, ma per Fiore questo e altro. Mazza suda, ma il 50% di share potrebbe avvicinarsi… Abbiamo dubbi sulla tenuta del cuore di Lorenza Lei.

    Si chiude con un omaggio alto, con un ricordo di Sandro Pertini: I pischelli hanno bisogno di esempi di onestà, come Pertini, dice Benigni che si dice toccato dalle lacrime della Fornero, sentite sincere. E chiude con una frase di Andrea Pazienza, meglio conosciuto come Paz: Non bisogna mai tornare indietro, nemmeno per prendere la rincorsa. Intelligenti pauca.
    Di seguito i video di Benigni a Il Più Grande Spettacolo dopo il Weekend.





    541

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI