Rob Lowe al posto di Charlie Sheen in Two and a Half Men?

Rob Lowe al posto di Charlie Sheen in Two and a Half Men? Secondo il sito Gossip Cop, Chuck Lorre avrebbe contattato direttamente l'entourage dell'attore

da , il

    sheen lowe

    Rob Lowe sostituto di Charlie Sheen in Two and a Half Men? Il rumors si fa sempre più forte, soprattutto dopo che il sito Gossip Cop ha rivelato che lo stesso Chuck Lorre, creatore dello show, ha contattato l’entourage dell’ex protagonista di Brothers and Sisters. Una voce confermata dalla Warner Bros al New York Post, anche se la casa di produzione si è premurata di aggiungere che nessuna decisione è ancora stata presa.

    Rob Lowe è uno dei nomi più in alto nella lista di possibili sostituti di Charlie Sheen, protagonista di Two and a Half Men che, per la sua condotta deplorevole, è stato licenziato poche ore fa dallo show; a dare consistenza alla notizia è arrivata la conferma che Chuck Lorre, creatore della celebre sitcom, ha incontrato l’entourage di Lowe, la cui assunzione potrebbe rivelarsi però difficoltosa visto che l’attore è regular della terza stagione di Parks & Recreation.

    Lowe comunque lancia messaggi criptici da Twitter, prima dice di essere in vacanza con i suoi “due uomini”, e poi che vuole portare i suoi figli al dipartimento parchi (riferimento a Parks and Recreation, ndr). Un altro nome sulla lista è quello di John Stamos, anche se l’attore nei giorni scorsi – prima, però, del licenziamento di Sheen – ha smentito un suo interesse ad apparire nella serie.

    Intanto Charlie Sheen continua nella sua spirale di follia, se poche ore fa Holland Taylor, co-protagonista di TAAHM, ha difeso l’attore spiegando che si, sta attraversando un periodaccio, ma che comunque sul set è stato sempre un gentiluomo e molto cordiale, in un’intervista a E! News Charlie ha attaccato pesantemente il collega Jon Cryer, accusato di essere “un traditore: come ho sempre detto, o sei con me o stai con i troll, e chiaramente lui – che non mi ha chiamato – sta con i troll, anzi, è un troll, un traditore, un voltagabbana. Se mi chiamasse – ha concluso Sheen – gli direi che è un po’ in ritardo, addio troll”.