Rita Dalla Chiesa a ‘Miracoli’ su Rete 4? ‘Con il mio cognome sarei la conduttrice perfetta’

Rita Dalla Chiesa a ‘Miracoli’ su Rete 4? ‘Con il mio cognome sarei la conduttrice perfetta’

Rita Dalla Chiesa a 'Miracoli' su Rete 4? 'Con il mio cognome sarei la conduttrice perfetta'

    Rita Dalla Chiesa per Miracoli su Rete 4? La conduttrice avrebbe battuto Alda D’Eusanio, Francesca Barra, Roberta Lanfranchi Alessandra Borgia e Rosanna Piturru, anche se intervistata da Chi si mantiene sul vago sottolineando tra il serio e il faceto come ‘Una con il mio cognome sarebbe perfetta‘. Non che il mondo della tv odierno sembri piacere troppo alla conduttrice, che torna a parlare di Forum (‘Lasciarlo è stato un errore‘), si definisce malata di tv, dove tornerebbe di corsa anche dietro le quinte, per mettere la sua esperienza al servizio dei giovani.

    Rita Dalla Chiesa conduttrice di Miracoli su Rete 4? Il popolare ex volto di Forum – trasmissione che si pente di aver abbandonato, e visto com’è finita l’esperienza a La7, chi la critica? – non lo esclude, dopo che nei mesi scorsi il suo nome era circolato alla luce di un incontro con Sebastiano Lombardi.

    Secondo diversi insider, Dalla Chiesa sarebbe a un passo dal ritorno a Mediaset e avrebbe sbaragliato la concorrenza (fatta tra l’altro dai nomi di Alda D’Eusanio e Roberta Lanfranchi), ma manca l’ufficialità. Intervistata da Chi la nostra si schermisce, limitandosi a definirsi ‘perfetta‘, in virtù del suo cognome, per una trasmissione che proporrà interviste e documentari a/su persone alle prese con esperienze mistiche e spirituali, se non miracolose, e oltre a Forum rimpiange anche al no pronunciato quando ‘Fatma Ruffini mi propose un impegno a Milano‘.

    Pur notando una mancanza di rispetto nella tv di oggi nei confronti del telespettatore, Dalla Chiesa vuole tornare al lavoro, anche per ‘correggere’ gli sbagli della tv di oggi: ‘Le persone per strada mi dicono: ‘Ci manchi. Quando torni?’. Ma io non so che cosa rispondere: io sono malata di televisione, lo scriva pure, e ho il coraggio di ammetterlo.

    Non devo metterci la faccia per forza: lavorerei anche dietro le quinte, mettendo a disposizione la mia esperienza‘, spiega ancora a Chi.

    Di dare spazio ai giovani, insomma, non se ne parla, anche considerato che Dalla Chiesa spiega come oggi, nel mondo della televisione, ci sono un sacco di raccomandati, maleducati e anonimi: ‘A favore dei giovani preferisco che venga messa a disposizione l’esperienza. Invece vedo tanta arroganza e poca voglia di imparare‘. Nei due anni trascorsi lontana dalla tv, la Dalla Chiesa rivela anche di aver conosciuto la depressione: per mesi non è uscita dal letto e vedeva tutto nero, la guarigione è arrivata quando ‘Ho lasciato Roma, il mondo dei salotti romani, e a Milano ho ripreso a respirare‘.

    479

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI