RIS 4 e Don Matteo 6 monopolizzano il giovedì

RIS 4 e Don Matteo 6 monopolizzano il giovedì

Arrivano Ris 4 e Don Matteo 6

    Ris 4 e Don Matteo 6

    Iniziano stasera due delle serie tv italiane di maggior successo e longevità: su RaiUno torna dalla sua missione africana Don Matteo, pronto a risolvere i casi polizieschi di Gubbio con la forza del suo intuito, mentre su Canale 5 i R.I.S. del Capitano Venturi riprendono le loro indagini a base di Luminol e impronte digitali.

    Due modi diversi di fare indagini, due contesti socio-ambientali agli antipodi: se Mamma Rai propone ai suoi telespettatori le atmosfere ovattate e familiari della lussureggiante provincia umbra, Canale 5 punta su i toni più cupi e asciutti da contesto metropolitano, per quanto anche in questo caso la base delle investigazioni sia immersa nella provinca italiana, precisamente a Parma. Ma la quarta edizione di R.I.S. racconterà storie ispirati ai grandi fatti di cronaca degli ultimi anni, dall’omicidio di Hina, la giovane pakistana uccisa dal padre e dal fratello perchè voleva vivere “all’occidentale”, alla strage di Erba, dove trovarono la morte per mano dei vicini di casa il piccolo Youssef, sua madre, sua nonna e un’altra vicina accorsa per soccorerli.
    Un rapporto diretto con la cronaca italiana che R.I.S. ha stretto fin dalle prime edizioni, quando a fare da filo conduttore ai casi di puntata fu la caccia ad un Unabomber molto simile, per modalità d’azione, a quello che ha imperversato nel nord-est per anni.
    Non solo, ma il desiderio della serie di immergersi nella “realtà” ha portato ad una sorta di cortocircuito con la stessa tv: in una delle puntate è prevista la partecipazione di Venturi a Matrix, il programma di Enrico Mentana che comparirà nella serie nel ruolo di se stesso. Un gioco di rimandi, considerato che non solo Matrix si occupa con dovizia di particolari dei più efferati casi di cronaca nera (si pensi a Cogne, al delitto di Garlasco e a quello di Perugia) ma è entrato anche nel mondo della fiction in qualità di “produttore”. Qualche mese fa, infatti, Matrix produsse una docu-fiction sul delitto di Erba intorno alla quale si sollevarono molte polemiche. A quanto pare durante le riprese Mentana ha confuso realità e fiction, stando alle parole di Lorenzo Flaherty, che racconta: “Si è creata una situazione buffa: Mentana a un certo punto ha smesso di seguire il copione e ha iniziato ad andare a braccio, come fosse davvero in trasmissione. Il risultato è che ci si trova a vedere Ris e ad essere catapultati nella dimensione di Matrix come davvero si stesse vedendo la trasmissione di Mentana, quella vera. La redazione di Matrix ha anche confezionato il montaggio di questa parte di puntata, perché rispondesse ai canoni e allo stile di Matrix.”

    Per quanto riguarda il cast, R.I.S. 4 conferma i personaggi chiave e annovera qualche new entry.

    Ritroveremo Lorenzo Flaherty (il Capitano Riccardo Venturi), Ugo Dighero (il maresciallo capo Vincenzo De Biase, del quale vi consigliamo di leggere il simpaticissimo blog dedicato al backstage di R.I.S.), Giulia Michelini (il maresciallo Francesca De Biase) e Romina Mondello (il tenente Giorgia Levi). Nuovi invece i personaggi di Daniele Ghirelli, tecnico informatico interpretato da Fabio Troiano e del sottotenente Michela Riva, cui dà il volto Giorgia Surina (già vee jay di MTv e protagonista di Love Bugs). La serie, con la regia di Pier Belloni e prodotta dalla TaoDue, andrà in onda per dieci settimane. Già in cantiere la quinta serie. In basso il backstage di R.I.S. 4.

    Sul versante Don Matteo, invece, cambio della guardia per i vertici del Comando dei Carabinieri di Gubbio: esce Flavio Insinna ed entra Simone Montedoro (per intenderci il giovanotto dello spot del Parmigiano Reggiano che tenta di sedurre la bella brasiliana) nel ruolo del capitano Tommasi. Con lui Nino Frassica, che non abbandona l’uniforme del capitano Cecchini, e l’immancabile Terence Hill. Per par condicio ecco anche il backstage di Don Matteo 6. Buona visione.

    1068