Rinnovo di “The Cleveland Show” e nuovi cartoon per Fox

Rinnovo di “The Cleveland Show” e nuovi cartoon per Fox

Buone notizie per i fan dei cartoni animati, la Fox – dopo il rinnovo dei Simpson per due stagioni – diventa sempre più cartoon-friendly: non solo la rete ha dato il via libera a delle nuove serie animate, ma ha anche rinnovato “The Cleveland Show” almeno fino al 2011

    Buone notizie per i fan dei cartoni animati, la Fox – dopo il rinnovo dei Simpson per due stagioni – diventa sempre più cartoon-friendly: non solo la rete ha dato il via libera a delle nuove serie animate, ma ha anche rinnovato “The Cleveland Show” almeno fino al 2011.

    La Fox va alla conquista del pubblico gggiovane, dando il via libera ad altri 9 episodi per la seconda stagione di The Cleveland Show, progetto che, visti i maggiori tempi di produzione per un cartoon rispetto ad una normale serie tv, è già in lavorazione. Ricordiamo che la serie era già stata rinnovata per una stagione completa (la prima) e per 13 episodi della seconda stagione, sicché con questo ulteriore rinnovo la deadline per lo show è ora portata a 44 episodi – di cui solo 3 trasmessi.

    A confortare i ‘capoccia’ della Fox, non solo il fatto che la serie sia una delle più viste dalla fascia 18-49, quella più ambita dai pubblicitari e dove Cleveland batte persino la corazzata “NCIS: Los Angeles”, ma anche il trend ‘fedele’ della serie. Al debutto lo scorso 27 settembre, The Cleveland Show ha avuto 4.5 di rating e l’11% di share nella fascia 18/49, per circa 9 milioni di telespettatori complessivi, numeri un po’ calati nelle successive performance ma sempre con un rating di 3,8.

    Come riporta anche Itasablog, le chance di rinnovo sono alte anche per “American Dad”, che presto dovrebbe raggiungere i numeri sufficienti per offrirsi in syndication alle tv via cavo, il che rappresenta un ottimo incentivo alla Fox per offrire un rinnovo.

    Sul fronte nuove serie, la rete ha dato il via libera alla presentazione di una nuova comedy dell’attore Jonah Hill (produce Peter Chernin) e ad una sceneggiatura basata su “The Bradleys”, graphic novel di Peter Bagge.

    Per quanto riguarda la prima, il progetto è incentrato su un bimbetto di 7 anni che parla e si comporta come un adulto, ma che si troverà alquanto male quando sarà mandato in una scuola pubblica; Hill (“Superbad”) doppierà il personaggio e sarà produttore/sceneggiatore del progetto assieme ad Andrew Mogel e Jarrad Paul (“Yes Man”).

    Quanto a “The Bradleys”, come la graphic novel anche il cartoon sarà incentrato su una famiglia suburbana e disfunzionale, vista dagli occhi del giovane (10 anni) Buddy Bradley: Bagge sarà sceneggiatore del progetto assieme a Matthew Lawton (entrambi saranno anche produttori esecutivi), dettosi ossessionato dai fumetti Bradley sin da quando era bambino.

    499