Ricominciare, Alda D’Eusanio torna in prime time

Ricominciare, Alda D’Eusanio torna in prime time

Alda D'Eusanio torna in prima serata con la seconda stagione di Ricominciare, uno spin off di Ricomincio da Qui dedicato alle storie di personaggi assurti alla ribalta della cronaca e poi dimenticati

da in Palinsesto Rai, Programmi TV, Rai 2, Alda D'Eusanio
Ultimo aggiornamento:

    Alda D’Eusanio torna per Ricominciare

    Va in onda questa sera alle 21.10 su RaiDue la prima delle quattro puntate del nuovo ciclo di Ricominciare, lo spin off di Ricomincio da Qui condotto da Alda D’Eusanio e destinato al prime time.

    Un primo test su Ricominciare di Alda D’Eusanio c’era stato a luglio dello scorso anno. Ora RaiDue conferma l’esperimento con un nuovo ciclo di quattro puntate. La struttura del programma non cambia: al centro del programma le storie di personaggi famosi e gente comune che hanno lasciato una traccia nell’immaginario collettivo e poi improvvisamente dimenticate. L’obiettivo è quello di ‘vedere come è andata a finire’, raccontare com’è finita la storia che li ha resi celebri, mostrando così anche l’altra faccia di una medaglia che all’apparenza sembra solo luccicare ma che spesso nasconde una faccia opaca.


    Ciascuna puntata presenterà storie diverse: questa sera saranno ben cinque gli ospiti che tornano davanti alle telecamere per raccontare come sìi è svolta la propria vita. Ci saranno ritroveremo Carmela Barbato, ex moglie di Gigi D’Alessio, che racconta per la prima volta in tv la sua storia d’amore con il cantautore napoletano e la sua vita di oggi lontano dai riflettori; Renée Longarini, la Signora Steiner de La Dolce Vita di Federico Fellini; le Ragazze Cin Cin di Colpo Grosso, il trasgressivo show della fine degli anni ’80 condotto da Umberto Smaila. E ancora compariranno in studio Jean-Denis Lejeune, padre di Julie, una delle bambine torturate e uccise dal mostro di Marcinelle; Carlos Paez, uno dei sedici ragazzi che nel 1972 sopravvissero a un incidente aereo sulle Ande, dove rimasero per 72 giorni nutrendosi dei corpi delle vittime; infine rivedremo Mustapha Haoui che nel 1982, a dieci anni, fu adottato dal contingente italiano impegnato nella guerra in Libano ed eletto, un anno dopo, mascotte dal presidente della Repubblica Sandro Pertini.

    Un galleria di ‘fantasmi’ della nostra storia pubblica che sfila da questa sera su RaiDue.

    399

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Palinsesto RaiProgrammi TVRai 2Alda D'Eusanio