Ricky Memphis spacciatore in Narcotici: “Distretto non mi manca”

Ricky Memphis si traveste da spacciatore per Narcotici, nuova miniserie in sei parti che vedremo prossimamente su RaiUno

da , il

    Ricky Memphis

    Ricky Memphis si traveste da spacciatore per Narcotici, nuova miniserie in sei parti che vedremo prossimamente su RaiUno. E in questa sua nuova vita da malvivente afferma che Distretto di Polizia non gli manca per niente.

    Un colpo al cuore per i fans di Distretto di Polizia che sognano da anni un ritorno di Paolo Belli al X Tuscolano. Ma a Ricky Memphis il distretto più longevo della tv non manca affatto; piuttosto spera di tornare a lavorare presto con Giorgio Tirabassi: dice che non è imminente, ma quache progetto per una loro reunion c’è già.

    Intanto con bandana, camiciona fiorata e giubbino stile cowboy gioca a fare il cattivo per la miniserie Narcotici, con la regia di Michele Soavi, che lo ha già diretto in Ultimo – La Sfida ormai 10 anni fa. E’ la prima volta di Ricky alla Rai: evidentemente dopo il flop di Crimini Bianchi ha deciso di cambiare un po’ aria e di lasciare per un po’ lo ‘stereotipo’ di investigatore dai modi bruschi ma dal gran cuore. Per la Rai interpreta Livio Vitale, capo di una banda che controlla il traffico di droga romano. Non si tratta di un ‘cattivo’ qualunque, però: è appassionato di anni ’70, si veste ispirandosi ai figli dei fiori, ascolta i Bee Gees e adora le Hurley Davidson. Non sarà un personaggio fisso nel cast della miniserie, della quale sarà invece protagonista Gedeon Burkhard, direttamente da Il Commissario Rex, con la partecipazione anche di Stefano Dionisi e Libero De Rienzo.

    Quella di Memphis sarà solo una piccola parte, densa e contraddittoria, che vede un capobanda impazzire per una ballerina di lap dance e nel contempo poco disposto a venir meno ai suoi principi di malavitoso ‘vecchio stampo’. Sarà comunque un piacere rivederlo all’opera: e visto che le proposte non gli mancano, speriamo di rivederlo presto come protagonista di una serie.