Ricky Gervais per Oscar e Golden Globes 2012?

Ricky Gervais si candida a condurre sia gli Oscar che i Golden Globes, due delle principali cerimonie per il piccolo e grande schermo americano e non solo

da , il

    ricky gervais

    Potrebbe essere Ricky Gervais a presentare Golden Globes ed Oscar 2012 dopo che Eddie Murphy, il prescelto per condurre la cerimonia dei premi cinematografici, ha abbandonato l’incarico post (auto)siluramento di Brett Ratner, che lo aveva scelto per condurre la serata ma che poi si è dimesso in seguito a parole offensive per la comunità omosessuale (aveva tra le altre cose sostenuto che ‘fare le prove è una cosa da checche‘. A produrre la serata degli Oscar sarà ora Brian Grazer, mentre non è chiaro se le battute del presentatore, chiunque egli sia, saranno scritte da Lorne Michaels e Tina Fey.

    Potrei fargli uno sconto del 20% per fare entrambe le cerimonie‘: scherzando, o forse no, Ricky Gervais si candida a condurre sia gli Oscar che i Golden Globes, due delle principali cerimonie per il piccolo e grande schermo; al momento nessuno della produzione degli Oscar ha contattato l’attore inglese, che è invece in trattative con la Hollywood Foreign Press per condurre – dopo le polemiche dell’anno scorso – i Golden Globes, in scena il 15 gennaio (gli Oscar vanno invece in onda il 26 febbraio).

    Nella cerimonia dello scorso anno, come riporta tra gli altri Coming Soon, Gervais ha definito Hugh Hefner un morto che cammina, scherzando sul suo matrimonio con la 24enne Crystal Harris; ha sostenuto che le candidature di The Tourist e Burlesque siano state comprate; ha presentato Bruce Willis come il padre di Ashton Kutcher (sposato con Demi Moore, ex compagna di Willis); secondo lui Lost finisce con Jorge Garcia che mangia tutti gli altri personaggi; ha preteso un premio per i grafici del poster promozionale di Sex and the City 2 perché hanno ben saputo mascherare l’età delle protagoniste; ha dato dell’ubriacone a Charlie Sheen e del gay ad alcuni attori di Scientology.

    A sponsorizzare l’attore (funestato da critiche dei diretti interessati, e adorato dal pubblico) è direttamente NBC, che lo ha invitato già da agosto: Penso che NBC mi voglia, ma è la HFPA che deve decidere, è il loro evento, è il loro party, ha detto Gervais, che sta informalmente trattando con l’associazione della stampa estera, la quale l’anno scorso aveva preso le distanze dall’attore/comico e che è oggi consapevole del potenziale boicottaggio di una lunga lista di celebrities se Gervais dovesse tornare sul palco… ma anche del fatto che l’anno scorso i Globes subirono un’impennata degli ascolti del 5%.

    Per Gervais si tratterebbe della terza conduzione, anche se l’anno scorso – anche in seguito alle polemiche per le sue battute ‘scherzose’ in cui aveva offeso mezzo mondo – l’attore aveva annunciato che ‘due edizioni sono state abbastanza. Quest’anno mi sono divertito di più dell’anno scorso‘. Adesso, intervistato da Access Hollywood, l’ex protagonist di The Office Uk ha fatto sapere che ‘ufficialmente‘ non gli è stato richiesto nulla, ma che ‘tornare su podio è una grande tentazione‘.