Revocato lo sciopero dei calciatori, oggi e domenica si gioca

Revocato lo sciopero dei calciatori, oggi e domenica si gioca

Revocato lo sciopero dei calciatori, la Serie A scende dunque regolarmente in campo oggi e domani per le partite della sedicesima giornata

    Appassionati di calcio potete stare tranquilli: l’Assocalciatori ha revocato lo sciopero previsto per questo sabato e domenica e quindi i vostri beniamini scenderanno in campo per le gare della 16ª giornata di campionato. Secondo quando si legge su un comunicato dell’Associazione italiana calciatori: “Preso atto del buon andamento dei lavori per la stesura del nuovo testo dell’accordo collettivo, con la mediazione del presidente della Figc, Giancarlo Abete, e sentiti i rappresentanti delle squadre, comunica che rientra l’azione di protesta in attesa della definitiva sottoscrizione e che i calciatori di Serie A scenderanno in campo nella 16esima giornata di campionato fissata l’11 e 12 dicembre prossimi“.

    In questa nota il presidente dell’Aic Sergio Campana ha ringraziato “i calciatori che hanno dimostrato totale partecipazione, compattezza, alto senso di responsabilità nel difendere la loro dignità professionale e i diritti fondamentali di tutti i lavoratori“.

    Vedremo quindi regolarmente in campo le squadre di Serie A e il presidente della Lega, Maurizio Beretta, crede che presto i calciatori firmeranno il nuovo contratto: “Non ci sono più dubbi che il nuovo contratto collettivo si farà. Oggi è stata una giornata utile e proficua, siamo sulla buona strada per la stesura definitiva. Non è ancora tutto fatto, ma siamo nei binari giusti e non vedo problemi. L’accordo politico l’avevamo già trovato martedì scorso a oggi siamo finalmente passati alla stesura del contratto. Certo, avremmo potuto farlo prima, ma ormai non vedo problemi.

    Lunedì prossimo faremo il passaggio nell’Assemblea di Lega, e, credo che entro la fine della prossima settimana si possa arrivare la firma“. Probabilmente il contratto collettivo verrà firmato il 16 dicembre anche perché come sottolinea il presidente Beretta ci sono ancora dettagli economici da definire tra cui “i minimi federali, la stipula del primo contratto e i tempi sui pagamenti“.

    Un altro dei temi alla base dello stop dei calciatori era il nodo sul collegio arbitrale, Beretta su questo argomento ha precisato alla Gazzetta dello Sport: “Martedì scorso avevamo già stabilito che fosse un’autorità terza a nominare il presidente del collegio. Bisognerà stabilire cosa si intende per autorità terza e prevedere una rosa di nomi che possano ricoprire l’incarico“. Dunque, fra oggi e domani si scenderà in campo regolarmente per le seguenti partite: si parte con i due anticipi di oggi Palermo-Parma e Udinese-Fiorentina. Domenica la capolista Milan incontrerà il Bologna nell’anticipo delle 12:30 e poi alle 15 scenderanno in campo Genoa-Napoli; Lecce-Chievo; Roma-Bari, chiude la giornata il posticipo Lazio-Juventus.

    453

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN SportCalcio in tvcampionato-serie-A

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI