Report a rischio sospensione per il servizio sui vaccini? Roberto Fico attacca: ‘Si sospenda il canone’

Dopo le polemiche su Report per la puntata di lunedì e il servizio sui vaccini, il presidente della Commissione di Vigilanza Rai sul blog di Grillo attacca: 'Se sospendono Report gli italiani sospendano il pagamento del canone'. Dalla Rai ancora nessun provvedimento, ma il caso verrà discusso in Commissione Vigilanza.

da , il

    Report a rischio sospensione per il servizio sui vaccini? Roberto Fico attacca: ‘Si sospenda il canone’

    Report a rischio sospensione? È questa la voce incontrollata che nelle ultime ore circola sul web, dopo la bufera che si è sollevata da ieri a causa della messa in onda su Rai 3 – nella puntata di Report di lunedì sera 17 aprile 2017 – di un servizio di inchiesta sui vaccini anti Papilloma Virus. Le voci contro il servizio, e quindi contro la trasmissione di informazione condotta da Sigfrido Ranucci, si sono alzate da più parti: dalle associazioni di medici e pediatri, dalla politica e dalla stampa, ma nessuno pare aver chiesto o paventato la chiusura di Report. Nonostante questo, nelle ultime ore si è sollevata la voce del presidente della Commissione di Vigilanza Rai, Roberto Fico, che passa all’attacco: ‘Se sospendono Report gli italiani sospendano il pagamento del canone’.

    Report a rischio sospensione? Le parole di Fico

    La ipotetica sospensione di Report, quindi, ha sollevato un vero e proprio polverone: ‘Se sospendono Report siamo pronti ad andare sotto viale Mazzini con un vero e proprio presidio. Sarebbe un atto eversivo inaccettabile’. A sostenerlo è il presidente della Vigilanza e capogruppo M5S alla Camera, Roberto Fico, sul blog di Beppe Grillo, che scrive ancora: ‘Il Movimento 5 Stelle è a fianco di chi fa informazione in maniera seria e indipendente, senza vivere di appartenenze e simpatie politiche. E’ questa la principale colpa di Report, che in queste ore è sotto attacco dei partiti che continuano a fare pressione per chiudere il programma. Danno a Report l’etichetta del M5S ma è un’idiozia’. E poi, invitando i cittadini a sospendere il pagamento del canone se venisse sospeso Report, conclude: ‘Chiediamo a tutti i cittadini di sostenere Report, perché l’Italia ha bisogno di un giornalismo indipendente che faccia informazione di qualità. Gli italiani che amano la libertà d’informazione si facciano sentire: usate l’hashtag #SeSospendonoReport su Twitter per far sapere che ci siete. Difendiamo l’informazione!’.

    Report a rischio chiusura? La replica di Peluffo, Commissione Vigilanza Rai

    Sarà il Parlamento e la commissione di vigilanza, ora, a doversi pronunciare su quanto accaduto a Report, anche se iniziano ad arrivare le prime dichiarazioni, come quella a Rai News di Vinicio Peluffo, capogruppo Pd in Commissione Vigilanza Rai, che rassicura: ‘Nessuno ha chiesto né paventato la chiusura di Report, l’unica cosa eversiva è un presidente della Commissione Vigilanza che istiga gli italiani a non pagare il canone Rai’. E, commentando le dichiarazioni di Fico dice: ‘Visto che Fico annuncia per domani presidi davanti alla sede Rai di viale Mazzini, lo immaginiamo impegnato nell’organizzazione dell’ennesima iniziativa di parte e non a ottemperare i suoi doveri istituzionali di presidente. Si tratta di un comportamento gravissimo che, oltre alla già ampiamente compromesso profilo istituzionale, questa volta si spinge oltre per mettere a rischio anche il funzionamento della Vigilanza’.

    Report a rischio chiusura? La nota del M5S

    Di diverso avviso sono ovviamente i parlamentari M5S, che si schierano dalla parte di Report senza se e senza ma: ‘La Casta, politica e non, vorrebbe chiudere Report. Da settimane la trasmissione d’inchiesta della Rai è sotto attacco dei tanti che difendono la libertà di stampa solo quando non tocca i loro interessi e di coloro che vorrebbero un’informazione succube del governo e della maggioranza’, si legge in una nota diffusa dall’ufficio comunicazione del Movimento 5 stelle al Senato.

    Report a rischio sospensione? La dichiarazione di Sigfrido Ranucci

    Nelle polemiche interviene anche il conduttore del programma, Sigfrido Ranucci, che si augura non siano vere le indiscrezioni che vogliono possibile la sospensione di Report: ‘Sarebbe gravissimo. Report non è di Sigfrido Ranucci, è dei cittadini che pagano il canone. Ci tirano per la giacchetta di qua e di là, a seconda di dove tira il vento della politica’. E, per far capire come si sia arrivati al contestato servizio sui vaccini anti HPV aggiunge: ‘Io ho fatto vaccinare mia figlia. Ma vogliamo parlare anche delle controindicazioni?. La cosa peggiore è non dare tutte le informazioni. C’erano dati che non collimavano e noi abbiamo cercato di capire perché’. Questo, del resto, è quello che deve fare una trasmissione di inchiesta, ma saranno ora la Rai, il Parlamento e la Commissione di Vigilanza a dover valutare se tutto è stato fatto rispettando i canoni del servizio pubblico.