Renzo Arbore fa le sue riflessioni sulla Rai

Renzo Arbore fa le sue riflessioni sulla Rai

Renzo Arbore è disponibile a tornare in Rai e fa le sue riflessioni sulla tv di stato

    renzo arbore

    Renzo Arbore ha dichiarato di essere disponibile a tornare in Rai spinto da null’altro se non dall’amore per la comunicazione. “[...] metto a disposizione l’esperienza che ho maturato da quando nel ’65, per concorso, sono entrato in Rai, inventando format radiofonici e televisivi“.

    Il grande conduttore ( e ideatore) di trasmissioni entrate nella storia della televisione e della radio esprime poi il suo pensiero sulla Rai “‘Capisco che la Rai debba far quadrare i conti ma il servizio pubblico non può seguire pedissequamente le logiche della tv commerciale” e continua “[...] Non so se la televisione possa essere educativa. Ma che almeno non sia diseducativa, proponendo modelli di vita sbagliati, in cui l’unica cosa che conta è la ricchezza, l’automobile fiammante o la vacanza all’ultimo grido…”.

    Arbore pensa che la causa della crisi della tv di stato sia da ricercare in una crisi dei contenuti e nell’incapacità di inventare, di aggiornarsi e di adeguarsi alle nuove tecnologie, l’unico canale che si salva secondo il poliedrico artista è Rai Tre che sebbene non disponga di mezzi adeguati almeno “fa programmi di cui non devi vergognarsi“.

    262

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI