Referendum 2011, l’inno della Sora Cesira (video)

Referendum 2011, l’inno della Sora Cesira (video)

Nuovo video per la Sora Cesira

da in Attualità, Video, Web, YouTube
Ultimo aggiornamento:

    La Sora Cesira ci regala un’altra delle sue perle: Vote, cover di Vogue di Madonna. Nel testo della canzone vengono affrontati tre dei quesiti referendari, passati ieri: l’acqua pubblica, il legittimo impedimento e le centrali nucleari. Il ritornello non lascia molto spazio all’immaginazione e fa capire da che parte stia la ‘blogger’ romana: “Come on vote! Send these people all to f*****o. Write four sì and make them go home“. Dopo il salto altre chicce del testo di Vote! La Sora Cesira può dirsi più che soddisfatta visto il raggiungimento del quorum e l’abrogazione delle quattro norme oggetto dei quesiti. Ma facciamo un passo indietro e vi riproponiamo il testo.

    L’originale “Strike the pose” diventa “Strike the nano“, colpisci il nano e già dalla prima battuta sappiamo dove la blogger romana vuole andare a parare. La prima parte del testo è dedicata al quesito sul legittimo impedimento: “Look around only here there is a legge to evitate tribunal, fatt appost for the imbroglions to escape and it is easy and banal mortarchi lor [...] They say it’s legittim impediment but only this volt we can all cancel it!“. A questo punto parte il già citato ritornello: “Come on vote! Send these people all to f*****o. Write four sì and make them go home. I know you can do it“. E la traduzione ci sembra piuttosto inutile…

    Qui parte la seconda strofa, in cui la Sora Cesira parla del quesito referendario relativo all’acqua pubblica: “All you need is to alz your culo mosciow and have five minutes to go. Don’t be st***z, try to find your motivation and give this nation a hope. Please don’t be st***z. We drink the water, but we pay like it’s wine, we pay to do the bidet!“. Non solo, nel testo la blogger romana parla anche del quesito sul nucleare, approvato due giorni fa dalla Corte Costituzionale: “If we make the centrals, we accorciate our life. They don’t ce scherzà! With the nuclear, you know it!“.

    L’ultima strofa è indirizzata a quelli che si lamentano, ma non fanno nulla per cambiare le cose: “You lamentate all night and day cause this nation is arretrated.

    You say that in the third world, life in confront is beautiful. Magical me cojon, so now you go to the seggio! Vedi che puoi fare!“. A questo punto parte una solta di rap nel testo, che nella versione originale era dedicato a tutte le trendsetter, ma che nel remake della Sora Cesira diventa l’elenco dei politici del Pdl. Dopo averli detti tutti (incluso Scilipots) la Sora conclude: “They’re for us desgrace with fantastic ass in the face. They vote NO and say it’s good, not to vote they ask you. Lost the amministrativ. If they lose they don’t sopravviv, don’t give them tregua go and reach the quorum. Write four YES, it’s time to do it! VOTE!“.

    576

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AttualitàVideoWebYouTube