Redacted, il film di Brian De Palma (mai uscito in Italia) stasera su Sky

sky cinema mania trasmette in prima visione assouta in italia il film di Brian De Palma

da , il

    il trailer

    Imperdibile appuntamento stasera per gli amanti del cinema. In anteprima assoluta su Sky Cinema Mania (canale 312) andrà in onda alle 21 “Redacted“, film sull’orrore della guerra in Iraq di Brian De Palma, vincitore del Leone d’Argento alla Mostra del cinema di Venezia dell’anno scorso. Un film sulle verità e sulle menzogne della guerra che segna il ritorno di De Palma alla regia su un conflitto bellico a 20 anni di distanza da “Vittime di guerra”.

    Una pellicola rivoluzionaria divenuta il caso cinematografico dell’anno e non solo per il delicato tema trattato (il film è vietato ai minori di 14 anni). A causa di una complessa vicenda inerente la distribuzione, infatti, Redacted non è stato proiettato in nessuna sala cinematografica italiana. Sky offre dunque un’occasione unica per gustarsi un film di alto spessore che gli americani a dire la verità hanno un po’ snobbato, ma che è considerato un capolavoro dai critici francesi.

    Protagonisti di Redacted (cioè le “redazioni“, la “ripulitura” di documenti, foto, lettere, prima della loro pubblicazione) sono Patrick Carroll che interpreta Reno Flake, Izzy Diaz è il soldato Angel Salazar, Rob Devaney è Lawyer McCoy e Daniel Stewart Sherman è B.B. Rush.

    Redacted è ispirato a una storia vera, ma purtroppo ignorata, accaduta in Iraq.

    La trama. Una pattuglia di soldati americani si macchia di un orribile crimine: lo stupro di una quattordicenne irachena, poi massacrata insieme alla sua famiglia. A commettere il delitto sono Rush e Flake, imbottiti di droga. McCoy è contrario, ma fa il palo alla casa mentre Salazar registra il tutto con una videocamera. Successivamente McCoy denuncia alle autorità militari i propri compagni e la vicenda finisce su Internet: è lo stesso soldato a mettere on line il video incriminante girato da Salazar.

    Il genio di De Palma sta nel costruire un falso documentario: il regista propone infatti riprese amatoriali di soldati, reportage tv, video presi da telecamere di sicurezza e persino clip di Youtube. Per raccontare la vicenda dunque Brian De Palma utilizza diversi media accostandoli l’uno all’altro. E questo per proporre allo spettatore le diverse rappresentazioni della realtà offerte dai media.

    Un’ultima nota di riguardo. Il film sarà preceduto da un’intervista che De Palma ha concesso in esclusiva a Sky Cinema (ore 20.40).