Reazione a catena ‘modificato’ su Canale 5: Ezio Greggio o Enrico Papi conduttori

Reazione a catena 'modificato' passa a Canale5: Ezio Greggio o Enrico Papi i papabili conduttori

da , il

    TV, Sorrisi e Canzoni conferma lo spostamento di Reazione a Catena da Rai Uno a Canale 5, e a condurlo potrebbe essere Ezio Greggio: il gioco della fascia preserale ha riscosso un buon successo sia con la conduzione di Pupo che con quella di Pino Insegno, e per il magazine televisivo è certo che traslocherà a Mediaset e debutterà in estate su Canale 5, con alcune modifiche – ma non è chiaro quali – legate a clausole sulla cessione dei diritti.

    Come dicevamo nei giorni scorsi, dopo aver perso Italia’s Got Talent e (apparentemente?) morta la trattativa per l’Isola dei Famosi – peraltro smentita da importanti produttori – Mediaset si consola con Reazione a Catena, programma preserale estivo di Rai 1 condotto primo da Pupo prima e Pino Insegno poi che grazie anche alla mancanza di concorrenza, ha fatto ottimi ascolti.

    Secondo TV, Sorrisi e canzoni, ‘per la conduzione si è fatto il nome di Enrico Papi, ma a Sorrisi risulta che tra i candidati in prima fila ci sia Ezio Greggio. Dopo programmi satirici e divertenti come Paperissima e Striscia la notizia, Greggio per la prima volta si cimenterebbe così con un gioco a quiz basato principalmente sull’enigmistica. Rispetto alla versione vista in Rai – conclude però Sorrisi – potrebbero tuttavia esserci delle modifiche legate a clausole sulla cessione dei diritti‘.

    Aggiornato da Fulvia Leopardi il 18 febbraio 2014

    Reazione a catena si sposta su Canale 5? Pare che siano a buon punto le trattative tra la Toro Produzioni, che si occupa della produzione del game show, e Mediaset per portare il quiz su Canale 5. In pieno clima di telemercato (è di pochi giorni fa il passaggio di Italia’s Got Talent a Sky), dunque, un altro importante trasferimento starebbe per materializzarsi.

    L’indiscrezione è riportata in anteprima da Davide Maggio, e per il momento da nessuna delle parti in causa sono arrivate conferme o smentite ufficiali: ma certo è che Reazione a catena sarebbe un bel colpo per Canale 5, visti gli ottimi risultati di ascolto ottenuti su Rai1 nei mesi estivi.

    In onda per la prima volta nel luglio del 2007 con Pupo alla conduzione (il cantante toscano è stato il padrone di casa del game show per le prime tre edizioni) e Maurizio Pagnussat alla regia, Reazione a catena è poi passato nelle mani di Pino Insegno.

    Il gioco rappresenta il risultato dell’unione di due format della Sony Pictures Television International: Combination Lock e Chain Reaction (andato in onda sulla Nbc nel 1980, e, dal 2006, su Gsn). In Italia, Francesco Ricchi, Dario Di Gennaro e Tonino Quinti si sono occupati dell’adattamento del gioco, con la supervisione di Stefano Santucci (grande autore di storici quiz, da Tira & Molla all’Eredità).

    Registrato al Teatro 13 di Cinecittà dal 2007 al 2011, Reazione a catena a partire dal 2012 è stato spostato nello studio TV2 della Rai di Napoli: nel corso degli anni, ha saputo conquistare un successo sempre crescente, al punto da meritarsi – all’inizio di questa stagione televisiva – anche una parodia messa a punto da Corrado Nuzzo e Maria Di Biase a Quelli che il calcio.

    Il merito della sua fortuna va alla semplicità dei suoi giochi, che spesso hanno richiami all’enigmistica, e che inducono anche gli spettatori da casa a giocare grazie al ricorso ad associazioni logiche e doti come intuito, velocità e conoscenza della lingua italiana.

    Insomma, nelle ultime stagioni estive Reazione a catena ha rappresentato uno dei pochi prodotti innovativi della televisione italiana balneare, infarcita di repliche: per questo, se davvero Mediaset dovesse riuscire a portare a termine la trattativa, metterebbe a segno un colpaccio.

    Resterebbe da capire, a quel punto, se il gioco verrebbe trasmesso in estate o, più probabilmente, nella fascia autunnale, magari per permettere ad Avanti un altro di rifiatare un po’. E, a quel punto, si scatenerebbe anche il toto-conduttore.