Reazione a catena, il nuovo preserale di Pupo

Prodotto da Magnolia, Rai e Sony, prenderà il via l'11 luglio

da , il

    In tempi di repliche e mezzi flop, Rai Uno nella fascia preserale sperimenta un nuovo format: “Reazione a catena”, che prenderà il via l’11 luglio e sostituirà l’Eredità. Il gioco, basato su un domino di parole in cui ha la meglio chi ha più familiarità con il vocabolario, è prodotto per un terzo dalla Sony (che detiene i diritti originali della formula e pretende di partecipare pro-quota alle riproduzioni internazionali, invece di limitarsi a incassare i diritti della licenza), per un altro terzo è della Magnolia-De Agostini, e l’ultimo terzo dalla stessa Rai.

    Ma la “novità” è che ad ‘esportarlo’ dall’America (dove è prodotto da Michael Davies – Chi vuol esser milionario – che ha riesumato un format in onda negli anni ’80 sulla Nbc) è un volto noto di Mediaset: Enrico Papi. “Ho scovato il programma in America, ha detto il conduttore, e ho pensato di prenderlo in società con Giorgio Gori. La prima proposta l’ho fatta a Mediaset, pensando che fosse un gioco interessante per il preserale di Italia 1, ma non è piaciuto. Così Gori l’ha proposto alla Rai che invece l’ha accettato.” Prove tecniche di un trasloco da Mediaset alla Rai? Stando a quando dichiara lo stesso Papi, parrebbe di no: “Rifarò La pupa e il secchione, spiega Papi, anche se non mi è ancora stato detto se andrà in onda in autunno o in inverno. Quel che è vero è che non rifarò su Italia 1 Distraction che torna a Teo Mammucari”.