Reality, genere longevo: parola di Berlusconi Jr

Reality, genere longevo: parola di Berlusconi Jr

Piersilvio Berlusoni preannuncia ancora una lunga vita ai reality show: il successo del Grande Fratello 9 e di Amici dimostrano che il pubblico vuole valori in cui immedesimarsi e vuole sognare

    Piersilvio Berlusconi e i reality show

    All’indomani del grande successo del Grande Fratello 9, Piersilvio Berlusconi, vicepresidente Mediaset, fa il punto sullo stato di salute dei reality, “il genere televisivo più moderno e al passo coi tempi” ha detto al Tg5. E grazie anche alla “favola di Ferdi”, che aiuta a far sognare il pubblico, pronostica una lunga vita al genere più bistrattato dalla critica.

    Altro che morte del reality show: il genere è in gran forma e promette di restarlo ancora a lungo. Questa la valutazione di Piersilvio Berlusconi, galvanizzato dall’ottima stagione dei reality di punta di Mediaset, su tutti il Grande Fratello 9 e Amici, che si spinge in un’analisi del prodotto più criticato della storia della tv.

    Certo, ci sono reality belli e reality brutti, e lo sa bene, visto che non può dimenticare i flop de Il Ballo delle Debuttanti e de La Fattoria 4 su Canale 5. “Se il cast è giusto, come quest’anno al GF9, il reality diventa una rappresentazione della nostra società” ha detto Piersilvio che aggiunge: “Nel cercare qualcosa di interessante si può trovare anche qualche eccesso ma a pagare sono le storie vere di sentimenti, storie che fanno venire fuori i valori, come quelle di Ferdi e Marcello. Al pubblico piacciono i valori in cui può riconoscersi“. In questo senso, però, diventa difficile spiegare il successo de La Talpa 3, anche se buona parte dei risultati d’ascolto si deve alla collocazione su Italia1 e al target di riferimento, che però l’anno prossimo, a quanto si apprende da Dagospia, non si farà.

    Ed è una buona notizia: speriamo che non si ripeta neanche l’esperimento Fattoria.

    Del resto la chiave del successo dei reality e dei talent sta nel dare al pubblico la possibilità di sognare, dice ancora PierSilvio: “Questi spettacoli interpretano un sogno. E sognare fa sempre bene“. Beh, non ditelo a Caterina Balivo, i cui Sogni son Desideri non ha proprio raggiunto le vette dell’Auditel. Talvolta i sogni si trasformano in incubi.

    487

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI