RaiUno: per Massimo Giletti uno show targato Ballandi

RaiUno: per Massimo Giletti uno show targato Ballandi

Massimo Giletti si dà al varietà: a maggio condurra uno show targato Bibi Ballandi per la prima serata di RaiUno

    Massimo Giletti condurrà per RaiUno uno show di prima serata prodotto da Bibi Ballandi, deus ex machina dei successi dell’ammiraglia Rai. “Farò un varietà per la Ballandi, ma senza lustrini e paillettes” ha detto lo stesso conduttore a Diva e Donna, anche se prima di vederlo alle prese con una prima serata RaiUno bisognerà aspettare maggio. Per ora, al di là dell’impegno domenicale con L’Arena, potremo vederlo il giorno di Natale alle 14.10 in Buon Natale con Frate Indovino, sempre su RaiUno. In alto Giletti parla dell’asilo Cip e Ciop di Pistoia.

    A maggio passo al varietà“: l’annuncio-choc (un po’ d’ironia, su) è di Massimo Giletti che fa il grande passo dall’informazione falsamente pacata de L’Arena al varietà, a questo punto genere che riconosciamo più congeniale, almeno per i contenuti. La Ballandi Production sta preparando per RaiUno un nuovo show, dopo il successo di Grazie a Tutti, il progetto de Il Più Grande che vedrà la luce a gennaio su RaiDue, l’ipotesi di uno show per Lucio Dalla e in attesa del tanto annunciato show con Gigi D’Alessio: e messi da parte i cantanti, alla conduzione l’ammiraglia Rai ha pensato bene di mettere Giletti, da anni ‘mediano’ dei palinsesti Rai.

    Che sia una promozione per convincerlo a non lasciare Viale Mazzini? Eh sì, perché al conduttore sta per scadere il contratto e non esclude l’ipotesi di un passaggio a Mediaset, sempre che il Biscione dia pronto ad accoglierlo (ma come gestire insieme lui e la D’Urso?).
    E per rimanere in argomento talk show, e soprattutto telerisse, Giletti ha speso due parole in difesa della tv, accusata di aver fomentato il clima di ‘odio’ poi ‘sfociato’ nell’aggressione a Silvio Berlusconi: “Non sono convinto che si debba trasformare in bagarre ogni tema importante e serio.

    Se da Bruno Vespa alcuni onorevoli arrivano a prendersi a calci (la rissa Binetti-Mussolini, datata 2001, n.d.r.) è facile che poi scatti qualcos’altro. Gli esempi che dà la tv possono essere nefasti. Chiediamoci: l’aggressione a Berlusconi di chi è figlia? Bisognerebbe evitare che la tv trasformi in modelli delle persone senza qualità“. E aggiunge: “Chi contribuisce a piazzare il ‘modello Corona‘ e a imporre il modello comportamentale stile Grande Fratello? A me preoccupa chi fa finta di non capire quello che manda in onda”. Per caso ce l’ha con Barbara D’Urso? Beh, i loro rapporti non sono proprio idilliaci, visto che non fanno altro che scambiarsi vicendevoli accuse di tv trash, dichiarandosi a propria volta innocenti e con la coscienza pulita. Eppure a inizio stagione si dichiaravano amore reciproco.



    Eh, ci sa che un trasferimento a Mediaset per Giletti sia difficile con la D’Urso nei paraggi.

    624

     
     
     
     
     
    ALTRE NOTIZIE