RaiUno, Mazza esclude ritorno di Sgarbi: “Abbiamo già dato”

RaiUno, Mazza esclude ritorno di Sgarbi: “Abbiamo già dato”

    Mauro Mazza, direttore di RaiUno, esclude il ritorno di Vittorio Sgarbi sull’ammiraglia Rai di nuove puntate di Ora Ci Tocca Anche Sgarbi, lo show cancellato ieri dalla Rai dopo una sola puntata, che ha raccolto appena due milioni di telespettatori. “Abbiamo già dato” commenta ‘ironico’ il direttore di Raiuno. In alto un estratto della conferenza stampa tenuta da Sgarbi dopo la notizia della cancellazione del suo programma.

    La cancellazione dello show di Sgarbi dopo una sola puntataha tenuto banco per tutta la giornata di ieri nelle cronache non solo tv italiane. I risicati dati Auditel hanno spinto la dirigenza Rai a cassare il programma, mentre infuriavano le polemiche sui contenuti, sollevate soprattutto da esponenti del centrosinistra. E diciamo che la conferenza stampa post cancellazione, rilanciata anche da Michele Santoro nell’anteprima di Annozero di ieri sera, hanno dato ulteriori motivi di ‘critica’.

    Sgarbi ha infatti placidamente rivelato di aver festeggiato a Palazzo Grazioli con il premier e il suo staff la fine della prima puntata (non credeva certo che la sua avventura tv sarebbe durata così poco): “Berlusconi si compiace con me perché non tratto le sue vicende private” dice Sgarbi, che però ha focalizzato la sua prima puntata essenzialmente sulle proprie vicende private.

    In tutto questo spuntano cifre sul costo del programma: circa 1.600.000 euro a puntata, che hanno reso appena l’8,27% di share, mentre Chi l’Ha Visto?, che ha vinto la serata Auditel di mercoledì 18 maggio, ne costa appena 600.000 euro. La questione Sgarbi non finisce qui, eccetto che per Mauro Mazza, che ritiene ormai chiusa l’esperienza con Ora Ci Tocca anche Sgarbi.

    318

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI