RaiUno, cancellata Canzonissima

RaiUno, cancellata Canzonissima

La Rai cancella Canzonissima: progetto troppo costoso per le casse della Rai, che cerca una produzione sostitutiva da abbinare alla Lotteria Italia e da far partire il prossimo 18 settembre

    La nuova edizione di Canzonissima, prevista per questo autunno su RaiUno, non si farà: il progetto studiato da Bibi Ballandi, che avrebbe visto Gianni Morandi alla conduzione, è troppo costoso per le casse (in rosso) della Rai, che ha preferito, quindi, rimandare il tutto a tempi migliori. La decisione è stata presa dal direttore di RaiUno, Mauro Mazza, e dal direttore generale della Rai, Mauro Masi: urge quindi una nuova produzione da abbinare alla Lotteria Italia e da collocare al sabato sera: e spunta l’ipotesi di un’edizione autunnale di Ti Lascio Una Canzone. In alto Raffaella Carrà nella sigla di Canzonissima ’74.

    Ci stavamo mettendo il pensiero: annunciato da tempo, il ritorno di Canzonissima doveva celebrare la storia di Mamma Rai e rinnovare i fasti del sabato sera della tv di Stato monopolista, con una produzione firmata Ballandi, deus ex machina dei maggiori successi di RaiUno (dagli show di Fiorello a quelli di Panariello e Morandi), che avrebbe avuto il difficile compito di contrastare la corazzata de Filippi schierata da Canale 5 con C’è Posta per Te.

    Ma in tempi di crisi internazionale, con i budget della Rai già in rosso e messi a dura prova dai diritti tv dei Mondiali di Calcio 2010 e dall’organizzazione di una trasferta sportiva tanto impegnativa come quella in Sudafrica, i direttori di RaiUno e della Rai devono aver pensato che è meglio aspettare: Canzonissima non partirà il 18 settembre 2010, come inizialmente previsto, e attende di trovare tempi e condizioni migliori. Potrebbe slittare alla primavera o alla prossima stagione tv, non si sa: nel frattempo urge coprire il sabato sera dell’Autunno 2010 con un programma a basso costo che tenga testa alla De Filippi. A chi toccherà? Che torni in pista Raffaella Carrà? L’ipotesi più accreditata, e di sicuro appeal, è quella di una edizione ravvicinata di Ti Lascio una Canzone con Antonella Clerici (del resto si era già parlato di un ritorno del programma già nell’autunno 2010) da abbinare alla Lotteria Italia: una quindicina di prime serate per Antonellina che potrebbero così ‘giustificare’ il contratto milionario che prevede 25 prime time (ma non si sa per quante stagioni); la cosa acquista un altro senso.

    430