RaiTre, la politica affidata a Lucia Annunziata e Maria Luisa Busi

RaiTre, la politica affidata a Lucia Annunziata e Maria Luisa Busi

RaiTre si affida alle donne per parlare di politica: dal 19 settembre torna In 1/2 Ora, con Lucia Annunziata, alla quale verranno affidati sei speciali in seconda serata; dal Tg1 arriva, invece, Maria Luisa Busi alla guida, dalla metà di ottobre, di Articolo 3, approfondimento giornalistico che prende il posto di Mi Manda RaiTre

    Maria Luisa Busi e Lucia Annunziata

    RaiTre si conferma la rete al femminile di Viale Mazzini: ma in questo caso non ci troviamo di fronte a signore impegnate in rotocalchi rosa o amenità modaiole, bensì in gionaliste in prima linea negli slot che contano. Dopo il burrascoso divorzio col Tg1, Maria Luisa Busi conquista il prime time con Articolo 3, programma d’inchiesta sulle violazioni dei diritti costituzionali, in onda da metà ottobre; per Lucia Annunziata, invece, non c’è solo l’ormai consueto appuntamento domenicale con In 1/2 Ora, al via il 19 settembre, ma anche sei speciali di seconda serata sull’alfabeto delle istituzioni e della politica.

    Se si aggiunge Bianca Berlinguer, direttrice del Tg3, si può notare come l’informazione politica e l’approfondimento giornalistico di RaiTre sia sempre più saldamente in mano alle donne. A incrementare le fila del gentil sesso sulla rete tornata in mano a Paolo Ruffini c’è quest’anno anche Maria Luisa Busi, protagonista di uno scontro al fulmicotone con il direttore del Tg1, Augusto Minzolini, che l’ha portata a lasciare la testata e a ‘rifugiarsi’ sulla terza rete dove da metà ottobre condurrà Articolo 3, appuntamento settimanale di prime time che sostituisce Mi Manda RaiTre. Il programma trae ispirazione dall’articolo 3 della Costituzione Italiana, che sancisce l’uguaglianza dei cittadini e i loro diritti.


    Faremo un po’ i giornalisti all’antica – dichiara la Busi parlando del suo nuovo impegno tv – andando a cercare le notizie alla fonte, sui luoghi in cui questi diritti sono stati negati, parlando con i protagonisti del mondo del lavoro, del precariato, ma indagheremo anche sulla sanità, sul welfare, sulle mortificazioni della ricerca“. Appassionata e intenzionata a mostrare il meglio di sè, la Busi si scalda raccontando della propria ‘missione’, che intende recuperare anche la tradizione di Mi Manda RaiTre: “Cercheremo di dimostrare che un altro consumo è possibile, in linea con la tradizione del programma di Andrea Vianello: da lui raccolgo il testimone provando ad innovare“.

    Trova la formula collaudata di In 1/2 ora, invece, Lucia Annunziata, che torna nella domenica pomeriggio di RaiTre a partire dal 19 settembre, come sempre alle 14.30. Per lei e il suo format, però, c’è una novità, ovvero sei speciali in seconda serata con i quali la Annunziata intende “riscrivere l’alfabeto politico italiano in un momento in cui tutto sta cambiando“, tornando e approfondendo concetti base ma spesso misconosciuti, dal bipolarismo alla lotta sulle riforme. Il modello di riferimento è indimenticato e indimenticabile ciclo La Notte della Repubblica, di Sergio Zavoli, che alla fine degli anni ’80 cercò di fare luce sui periodo buio degli anni di piombo. L’obiettivo dell’Annunziata è ambizioso: “Il mondo politico sta collassando. Noi vogliamo raccontare quello che sta accadendo dall’interno ma anche dall’esterno dei Palazzi del potere, collocandoci dalla parte cittadini e interpretando il loro punto di vista“. Una missione difficile, ma scommettiamo che ce la farà.
    In bocca al lupo a entrambe.

    545

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI