RaiTre, arriva il Wallander di Kenneth Branagh

I sei film tv su Il Commissario Wallander prodotti dalla BBC con Kenneth Branagh in onda da questa sera alle 23

da , il

    wallander branagh

    Sbarca su RaiTre da questa sera alle 23.45 Il Commissario Wallander nella versione della BBC, con Kenneth Branagh nel ruolo del commissario svedese più amato del mondo. Trasmesso in prima tv da Sky Cinema 1 nel 2009 (anche se solo con i primi tre episodi) e poi approdato su Rete 4, ora Wallander e la sua squadra raggiungono la seconda serata della terza rete Rai per sei lunedì ad alto contenuto di tensione.

    Arrivano su RaiTre i sei film tv ispirati ad altrettanti romanzi di Henning Mankell, apprezzato giallista svedese che ha venduto oltre 25 milioni di copie dei suoi romanzi sui casi di Kurt Wallander, a capo del commissariato di Ystad, in Scania, alle prese con delitti spesso sanguinosi e con una famiglia a pezzi. Il matrimonio fallito (dopo 13 complicati anni) con Mona, l’amore spezzato con Baiba, il rapporto altalenante con la figlia Linda – che deciderà di seguire le sue orme – sono pezzetti del puzzle che compongono la complessa figura di Wallander, di cui la BBC ha realizzato una trasposizione di alta qualità, seguendo le orme dell’originale serie tv svedese interpretata da Krister Henriksson.

    L’ordine dei film tv non rispecchia, però, la cronologia dei romanzi: si parte stasera con La Falsa Pista, con Wallander impegnato nelle indagini sull’omicidio di un ministro del governo e sul suicidio di una giovane donna immigrata che si toglie la vita dandosi fuoco in un campo di colza sotto gli occhi del commissario.

    Lunedì 15 agosto, invece, sarà a volta di Muro di fuoco: il ritrovamento del cadavere di un tassista, apparentemente morto per cause naturali, e di un uomo morto accanto a un bancomat apre un caso che coinvolge traffici internazionali e adolescenti violenti.

    Lunedì 22 agosto tocca a Delitto di mezza estate: tre studenti vengono trovati uccisi in un bosco, sorpresi mentre festeggiavano la festa di mezza estate. Da lì una lunga scia di sangue che convolge altri giovani e che si lega alla morte improvvisa di un collega di Wallander.

    Solo lunedì 29 agosto, in realtà, andrà in onda il primo caso letterario di Wallander, Assassinio senza volto, incentrato sull’omicidio di una coppia di anziani in una fattoria isolata dal mondo. Una storia che interseca, come spesso accade nei romanzi di Mankell, il giallo alla riflessione sulla società svedese.

    Lunedì 5 settembre, quindi, va in onda L’uomo che sorrideva: Wallander è sempre più convinto a dare le sue dimissioni dalla polizia, ma torna ad occuparsi di un caso che coinvolge un padre e un figlio; il celebre avvocato Gustaf Torstensson muore in un misterioso incidente stradale e pochi giorni dopo il figlio Sten viene freddato con alcuni colpi di pistola nel suo ufficio. Alla base del doppio omicidio un inquietante traffico d’organi umani.

    Ultimo appuntamento lunedì 12 settembre con La quinta donna: tre insospettabili anziani vengono trovati morti in circostanze diverse e lontane tra loro. Nella valigia di uno dei tre viene trovato un profumo da donna che metterà Wallander sulla giusta pista.

    Un’estate gialla da non perdere, anche se c’è da chiedersi il perché RaiTre non abbia collocato Wallander in prima serata.