Raiperunanotte, su Youtube i video

Raiperunanotte, su Youtube i video

Boom di visualizzazioni per i video di Raiperunanotte, lo speciale Annozero di Santoro, su Youtube: infuria, intanto, la polemica politica e in casa Rai

    Mentre infuriano le polemiche per Raiperunanotte (sul piede di guerra il premier e la Rai), i video tratti da o riguardanti Raiperunanotte, lo speciale Annozero di Santoro che ieri ha inaugurato (davvero) una nuova forma di networking tra web e tv, caricati su Youtube stanno facendo il boom di visualizzazioni. In cima alle preferenze restano gli auguri di Roberto Benigni, che ha realizzato alla vigilia un promo per l’evento svoltosi ieri al PalaDozza di Bologna e diffuso in centinaia di piazze italiane, sul web, sul satellite e sul digitale terrestre. Noi invece ripartiamo dalle dichiarazioni di Loris Mazzetti, dirigente Rai ed ex braccio destro di Enzo Biagi: una breve e lucida disamina sulla situazione della Rai.

    Visto il grande successo registrato dal nostro post dedicato ai video di Raiperunanotte, abbiamo deciso di riproporveli in maniera più ‘ordinata’ focalizzandoci sui momenti cult della serata di ieri, punto di svolta nella comunicazione (non solo politica) in Italia.

    E’ avvenuto un terremoto di proporzioni stratosferiche – ha detto Santoro commentando i risultati d’ascoltoce lo dicono gli strumenti di rilevazione ufficiale, anche se per avere contezza delle proporzioni della cosa, soprattutto sul web, c’è bisogno di tempo“.

    E per quanto riguarda il web, Repubblica parla di 700.000 contatti sul sito del Tg 3, 350.000 su Repubblica.it, 80.000 utenti unici sul sito di Current Tv, 30.000 per Youdem. Cifre da capogiro, che però stanno spingendo la Rai ad aprire una nuova istruttoria su Santoro: Mauro Masi, dg della Rai, ha chiesto una riunione d’urgenza del CdA Rai, ma il presidente della Rai, Paolo Garimberti, ha fatto sapere di non essere disposto ad anticipare i tempi: qualora ci fossero elementi concreti di discussione se ne parlerà nel consueto appuntamento del mercoledì. La Rai è sempre più spaccata.

    350