Raimondo Vianello, i video dei funerali

Raimondo Vianello, i video dei funerali

I video dei funerali di Raimondo Vianello

    Si è appena concluso il funerale di Raimondo Vianello, iniziato con una ventina di minuti di ritardo nella chiesa Dio Padre di Milano 2: distrutta e irriconoscibile Sandra Mondaini, scheletrica anche perché da tre giorni rifiuta il cibo. In piedi accanto a lei e ai due figli adottivi Gianmarco e Raymond il premier Silvio Berlusconi, non in veste di presidente del Consiglio ma in quella di amico di vecchia data, che non ha smesso un attimo di accarezzarla e consolarla. Tra i banchi molti volti noti dello spettacolo, da Pippo Baudo che ha tenuto una piccola omelia in ricordo di Vianello, a Gerry Scotti, Alba Parietti e Giancarlo Magalli. Presenti anche i vertici Mediaset e una rappresentanza Rai. In alto il momento più toccante, il ricordo dei figli adottivi e il saluto di Pippo Baudo, che ha coinvolto la provatissima Sandra Mondaini.

    Siamo in attesa dei primi video sulla cerimonia funebre di Raimondo Vianello, scomparso giovedì mattina all’Ospedale San Raffaele di Milano: la cerimonia, estremamente semplice, si è conclusa alle 12.30 e ha visto una chiesa gremita di gente, raccoltasi anche all’esterno dove è stato allestito un maxischermo da cui hanno seguito le esequie soprattutto le tante maestranze Mediaset che per anni hanno diviso i set con Raimondo e la moglie Sandra. Di seguito l’omelia di Mons. Faccendini.





    Proprio Sandra è apparsa – come ovvio – distrutta: a piedi scalzi, con una vistosa benda sull’occhio sinistro, costretta sulla sedia a rotelle che da anni le rende possibili gli spostamenti, la Mondaini preoccupa perché scheletrica e ‘arresa’.

    Non posso, non è possibile” dice con un filo di voce durante il ricordo di Pippo Baudo – che ha chiuso la cerimonia – mentre si aggrappa letteralmente alla bara di Raimondo: non si può amare Raimondo più di quanto abbia fatto, non è possibile vivere senza di lui, risponde a Pippo che la esorta a mangiare, a farsi forza, a sorridere così come avrebbe voluto Raimondo. In basso una sua foto all’uscita dalla chiesa.

    Sandra Mondaini ai funerali del marito Raimondo Vianello

    Gli altri ricordi sono stati affidati ai figli della coppia filippina cresciuti a casa Vianello, l’ormai 18enne Gianmarco e il 12 Raymond, nato proprio con Sandra e Raimondo, E proprio il suo è stato il ricordo più toccante e affettuoso, il ricordo di uno zio-padre che gli ha insegnato tutto.

    Ora il feretro di Raimondo parte alla volta di Roma, sua città natale, dove sarà tumulato: al Verano, infatti, lo aspetta la cappella di famiglia. Per la prima volta Sandra e Raimondo saranno divisi: date le pessime condizioni di salute, la Mondaini non potrà accompagnarlo in questo ultimo viaggio. E la cosa, se possibile, fa ancora più tristezza.

    608

     
     
     
     
     
    ALTRE NOTIZIE