RaiFiction, tagli al budget: confermato Tutti pazzi per Amore 3, in forse Agrodolce

Approvato dal CdA Rai il piano di produzione della fiction 2010/2011: chiusura in vista per Agrodolce, confermati Tutti pazzi per Amore 3 e Un medico in famiglia 7

da , il

    Il CdA Rai ha approvato il piano di produzione fictional per il 2011, ma si contano morti e feriti: 200 milioni di euro di budget e fuori dal piano due titoli, ovvero la trasposizione de Il Generale Della Rovere (per problemi previdenziali della casa di produzione, la Rizzoli) e Mia Madre. In forse Agrodolce, che da quasi due anni soffre dei ritardi amministrativi dovuti alla coproduzione con fondi europei, mentre trovano conferma i titoli di maggior successo delle reti Rai, come Un Medico in Famiglia 7 e Tutti Pazzi per Amore 3.

    Emilio Solfrizzi lo aveva annunciato nell’intervista esclusiva rilasciata a Televisionando: “La terza stagione di Tutti pazzi per Amore si farà e sarà la migliore delle terze stagioni possibili“. Certo, come rivelato da Solfrizzi, c’è da rivedere qualcosa al budget – considerato che per la fiction la Rai sta tagliando mediamente 80 milioni di euro l’anno – ma Paolo Giorgi e Laura Del Fiore (interpretata ancora da Antonia Liskova) torneranno su RaiUno. Con loro anche i Martini in un Medico in Famiglia 7.

    Al di là di questi prodotti di sicuro successo, ci sono altri 8 titoli fictional che hanno avuto il via libera della Rai: la trasposizione fictional di Notte prima degli esami con Enzo De Caro e Marina Massironi (due puntate, prodotto dalla IIF di Fulvio Lucisano), L’Uomo dei Boschi, con Terence Hill nei panni di una guardia del Corpo forestale, il già ‘tagliato’ Un Corpo in Vendita (produzione Ciao ragazzi di Claudia Mori), La Figlia del capitano, con Vanessa Hessler protagonista (asso nella manica di Edwige Fenech), Il Bandito e il Campione con Beppe Fiorello, il film tv Edda e il comunista, tratto dal libro di Marcello Sorgi, e il progetto su Dorando Petri, del contestato Luca Barbareschi piuttosto critico negli ultimi tempi con Silvio Berlusconi, del cui PdL è comunque deputato.

    Ancora da definire i dettagli di una trasposizione de La Traviata, di una remake di Poveri ma Belli e di un progetto che ha per protagonista Anita Garibaldi, letta però in chiave romantica.

    Salta al momento il progetto di una trasposizione de Il Generale della Rovere, proposto dalla Rizzoli film che al momento ha qualche problema con l’Enpals. Semaforo rosso per Mia madre, titolo incentrato su una storia d’immigrazione, il cui progetto è pronto sebbene la produzione sia di fatto ferma: in pratica non sarebbe neanche dovuto entrare nel piano di programmazione della Rai.

    Continua a non trovare pace Agrodolce: lo stop imposto dalle difficoltà economico-burocratiche della Regione Siciliana, che lo coproduce, avrebbe spinto il CdA a non insistere.

    Intanto Guido De Angelis annuncia per il 2011 la serie in 12 puntate da 100′ dedicata al Titanic, di cui aveva parlato tempo fa Fabrizio Del Noce: una coproduzione internazionale con l’Italia capoprogetto che si girerà in Irlanda.