RaiDue punta sui talent show, prima Scalo 76 poi The X Factor

RaiDue punta sui talent show, prima Scalo 76 poi The X Factor

RaiDue punta sui talent show, prima Idroscalo poi The X Factor

    Il logo della versione britannica di The X Factor

    RaiDue prosegue la via del reality show: dopo l’Isola dei Famosi è il turno di ben due talent show che intendono contrastare il dominio di Amici di Maria De Filippi. Si tratta della versione italiana di The X Factor, previsto per la primavera, e di Scalo 76 che partirà il prossimo 22 dicembre nel pomeriggio del sabato, mentre Amici è in vacanza.

    Partiamo proprio da Scalo 76 (o Idroscalo, come riportato nei palinsesti Rai). Il nome deriverebbe dal numero civico in cui si trovano i nuovi studi Rai di Milano, in via Mecenate 76, appunto. Alla conduzione Daniele Bossari, avvezzo alla musica in tv anche se non sempre con grandi risultati (Popstar, Superstar Tour, la primissima edizione di Saranno Famosi, poi Amici), Maddalena Corvaglia, più nota come velina in coppia con Elisabetta Canalis, e Paola Maugeri, volto Mtv.
    Tre ore di programma, dalle 14 alle 17, che andranno in onda il sabato pomeriggio, in diretto scontro con lo speciale di Amici, anche se la sovrapposizione dovrebbe durare poco. Infatti Idroscalo esordisce mentre gli Amici sono in pausa natalizia, dopo di che resterà giusto un mesetto di sovrapposizione, considerato che dal 6 febbraio partirà il serale di Amici al mercoledì sera, come già annunciato.

    E proprio al mercoledì sera sarà collocata la versione italiana di The X Factor, format in onda su ITV, acquistato e riadattato da Magnolia, che dovrebbe partire tra febbraio e marzo, sempre su RaiDue. Probabile la conduzione di Simona Ventura, già avvezza ai reality musicali dopo le due edizioni di Music Farm, nel 2005 e nel 2006. Altro scontro diretto, quindi, questa volta tra la veterana Maria De Filippi e la sua corazzata e Simona Ventura con un programma nuovo, appartenente ad un genere che non ha mai avuto un grande successo sulle reti Rai.

    Sinceramente non capiamo questo muro contro muro che, immaginiamo, non dovrebbe essere molto vantaggioso per la Rai. Aspettiamo intanto di scoprire qualcosa di più sui due programmi.

    597

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI