RaiDue: fuori Daria Bignardi, dentro Gianluigi Paragone

RaiDue: fuori Daria Bignardi, dentro Gianluigi Paragone

L'Era Glaciale viene congelata da RaiDue: al suo posto dal 15 gennaio andrà in onda 90 minuti, programma di approfondimento condotto da Gianluigi Paragone

da in Daria Bignardi, Informazione, Palinsesto Rai, Programmi TV, Rai 2, gianluigi-paragone, l-era-glaciale, massimo-liofredi
Ultimo aggiornamento:

    E’ ufficiale, RaiDue congela L’Era Glaciale: il programma di Daria Bignardi non compare nei palinsesti di gennaio 2010. La seconda serata del venerdì di RaiDue è stata consegnata a Gianluigi Paragone che dal 15 gennaio condurrà 90 minuti, approfondimento destinato a bilanciare la ‘deriva sinistroide’ dell’informazione tv. A Daria Bignardi quindi, tocca un po’ di panchina, benché alle spalle ci fosse un saldo contratto per 13 nuove puntate da gennaio. Endemol, produttrice del format, è sul piede di guerra mentre Massimo Liofredi, direttore di RaiDue, si difende: “Non sono un censore e nessuno vuole epurare la Bignardi“.

    Che su Daria Bignardi e la sua Era Glaciale pesasse in clima ostile in Rai era chiaro da tempo: l’ultimo episodio ‘misterioso’ ha riguardato proprio l’ultima puntata, andata in onda due settimane fa con 50 minuti di ritardo. Ora arriva la conferma: al suo posto da venerdì 15 gennaio andrà in onda 90 minuti, approfondimento giornalistico condotto da Gianluigi Paragone, giornalista de La Padania e di Libero e vice-direttore di RaiUno, già al timone di Malpensa. Italia, programma che – come ricorda Repubblica - non ha mai fatto un gran ascolto.
    Non è certo per ragioni di Auditel, quindi, che Massimo Liofredi, direttore di RaiDue, ha deciso di mettere da parte la Bignardi, il cui arrivo alla Rai era stato salutato con entusiasmo e con interesse dall’ex direttore Marano, e lasciar spazio a Paragone. La mossa si inserisce nel più ampio piano di ‘bilanciamento’ dell’informazione Rai, che sembra tutta tesa a dare un contrappeso ad Annozero e, perché no, a Ballarò, che in prima serata sta puntualmente vincendo la serata Auditel del martedì. Ricordiamo, infatti, che è atteso su RaiDue anche lo sbarco di Maurizio Belpietro, al momento a data da destinarsi.

    La Bignardi dovrebbe (potrebbe) tornare su RaiDue ad aprile, come dichiarato dallo stesso Liofredi che cerca di liberarsi dall’immediata etichetta di censore: “Io non sono né un censore né un epuratore – ha detto a Repubblica -. Non ce l’ho con la Bignardi: per me lei può tornare a aprile con dieci nuove puntate della sua trasmissione, salvo che qualcuno sopra di me non decida diversamente“. Proprio Liofredi, però, ha trasformato le previste 10 puntate in prime time in 16 da seconda serata, un cambiamento non da poco, che ha lasciato l’amaro in bocca non solo alla Bignardi, ma anche alla Endemol. Intanto sulla vicenda si esprime anche Antonio Marano, ex direttore di RaiDue ora tra i vicedirettori Rai, che si augura che la Bignardi non venga messa in panchina definitivamente. “Per far venire Daria in Rai la corteggiai per due anni e l’ho pagata pure bene – ricorda Marano -. La Bignardi è una professionista amata dal pubblico, l’azienda onorerà il suo contratto“: sarà importante capire a quali condizioni.

    572

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Daria BignardiInformazionePalinsesto RaiProgrammi TVRai 2gianluigi-paragonel-era-glacialemassimo-liofredi