Rai, Mauro Masi sfiduciato dall’Usigrai

Rai, Mauro Masi sfiduciato dall’Usigrai

Mauro Masi è stato seccamente sfiduciato dai giornalisti Rai aderenti all'Usigrai: su 1

    Mauro Masi sfiduciato dall'Usigrai

    Il direttore generale della Rai, Mauro Masi, è stato seccamente sfiduciato dall’Usigrai, il sindacato dei giornalisti Rai, che ha indetto nei giorni scorsi un ‘referendum’ sulla politica aziendale del dg. “Alla luce delle politiche aziendali esprimi fiducia al direttore generale Mauro Masi?“: il quesito ha raccolto 1.314 no, 77 sì, 29 schede bianche e 18 nulle. “In un Paese democratico non se ne potrà non tener conto” il commento a caldo del segretario dell’Usigrai Carlo Verna; “Non ha valore, vuole solo intimorirmi” risponde Masi.

    Mauro Masi non ottiene la fiducia dei giornalisti Rai iscritti al sindacato Usigrai. Nei giorni scorsi i giornalisti sono stati invitati a rispondere a una domanda semplice semplice, ma senza dubbio diretta: “Alla luce delle politiche aziendali esprimi fiducia al direttore generale Mauro Masi?“. Lo spoglio delle schede è avvenuto questa mattina, ma mancano all’appello quelle della redazione di Venezia, non ancora giunte per un evidente problema postale: la sede di Venezia, quindi, risulta non votante.

    In ogni caso il risultato è schiacciante: su 1.878 aventi diritto al voto (e 1.438 votanti effettivi), sono stati ben 1.314 i giornalisti che hanno dichiarato di non avere fiducia nel dg Masi; solo 77 coloro che si ‘riconoscono’ nella sua politica aziendale, mentre vanno registrate anche 29 schede bianche e 18 nulle.

    Un esito clamoroso sia nelle partecipazioni al voto che nelle proporzioni del dissenso espresso. Un risultato che va al di là di ogni più rosea aspettativa” dice a caldo il segretario dell’Usigrai Carlo Verna. “In un Paese democratico non se ne potrà non tener conto” ha aggiunto Verna.
    Non sembra battere ciglio, invece, Mauro Masi: “Come tutte le cose prive di rilevanza formale e sostanziale, il voto Usigrai può essere solo una manifestazione politica o un tentativo di intimorire“.
    Nessuna conseguenza reale, quindi, per questa ‘consultazione’ interna all’Usigrai: il dato, in ogni caso, è senza dubbio significativo.

    366

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AttualitàMauro MasiRai