Rai: Masi sposta Fazio/Saviano al venerdì, difende Minzolini e scarica Santoro al CdA

Rai: Masi sposta Fazio/Saviano al venerdì, difende Minzolini e scarica Santoro al CdA

Mauro Masi difende Minzolini, sposta Saviano e Fazio al venerdì e rimanda il caso Santoro al CdA Rai

    Mauro Masi ascoltato dalla Commissione Vigilanza Rai

    Il Corriere della Sera fa il punto della situazione in casa Rai all’indomani della presentazione dei palinsesti dell’Autunno 2010 e dell’audizione del dg Mauro Masi in Commissione Vigilanza Rai: in sintesi per il programma di Fazio e Saviano per RaiTre, Vieni Via Con Me, si parla di una collocazione al venerdì, mentre sul caso Santoro Masi rimanda la patata bollente al CdA. Infine difende Minzolini dalle accuse di troppo gossip nei suoi Tg: “E’ al passo coi tempi e gli ascolti gli danno ragione“.

    Mauro Masi è stato ‘ascoltato’ da Sergio Zavoli e dalla Commissione di Vigilanza Rai in merito a un paio di questioni delicatucce che in questi periodi agitano Viale Mazzini, su tutti la condotta del Tg1 e il caso Santoro.

    Su Minzolini, Masi preferisce non entrare nel merito: non spetta a lui giudicare la linea editoriale del Tg dell’ammiraglia – dice – ma, messa mano ai dati, non si può che dare ragione al direttore: “Al Tg1 è in corso una fase molto attiva di una ‘contaminazione’ dei generi che fa la cifra del successo della testata – dice Masi, stando a quanto riporta il Corriere – Penso che il Tg1, ma vale anche per gli altri telegiornali e lo noto anche all’estero, possa fare una ‘contaminazione’ di generi molto interessante“. Insomma il Tg1 è “un telegiornale vivo, che segue i trend della società e fa contaminazione di generi, che è il futuro delle televisione e che soffre meno del Tg5 la crisi. Nei primi cinque mesi dell’anno – ha snocciolato Masi – il Tg1 ha perso l’1,3%, mentre il Tg5 ha perso l’1,8%. Il vantaggio sul telegiornale concorrente è cresciuto dal 3,8% al 4,1%“.
    In sostanza se le creme solari portano ascolti ben vengano le creme solari e poco importa che mezza redazione protesti contro il direttore, che ritiene il suo tg il “baricentro del Paese”, capace di raccontare l’Italia reale senza catastrofismi inesistenti e senza ottimismo ottuso.

    L’altro caso delicato ha un nome e un cognome, Michele Santoro, che resta il grande mistero dei palinsesti Rai dell’Autunno 2010. La soluzione del mistero però non va chiesta a Masi, che rimanda la palla al CdA: “Il Cda ha votato un’ipotesi di accordo consensuale – ha ricordato Masi – poi ci sono stati dei passaggi di comunicazione.

    La questione, attualmente, deve essere definita in termini formali nel Cda“. Rivolgersi altrove, please.

    E chiudiamo con una polemica fresca fresca, destinata a tener banco ancora per un po’: parliamo dello scontro tra Fabio Fazio e Antonio Marano per la collocazione di Vieni Via con Me, destinato a RaiTre con la co-conduzione di Roberto Saviano. Fazio vuole quattro mercoledì consecutivi, Marano ha pensato invece a due mercoledì e due lunedì per evitare lo scontro diretto con la Champions League al mercoledì su RaiDue; ora Masi sembra tagliare la testa al toro parlando di venerdì o lunedì: “Andrà in onda il lunedì o il venerdì – assicura Masi – e non ci sarà nessuna sovrapposizione con la Champions League il mercoledì“. Come finirà?

    648

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI