Rai: Garimberti va ‘per mari’ e cerca Monti, che riporta la politica a Mediaset (video)

Rai: Garimberti va ‘per mari’ e cerca Monti, che riporta la politica a Mediaset (video)

Doppio intervento ieri di Mario Monti su Canale 5, prima al Tg5 e poi Matrix

    Mario Monti Matrix

    Mario Monti ha offerto una vera e propria ‘doppietta’ ieri al pubblico di Canale 5: prima è stato al Tg5, quindi è comparso a Matrix, che per l’occasione ha rivisto nel suo studio la politica che ‘conta’. L’intervista al Premier condotta da Vinci in ‘solitaria’, ovvero senza contraddittorio, ha aperto la puntata, proseguita quindi col commento di esponenti politici di varie provenienze, ormai abituati più ai salotti di Rai e La7 che a quelli del Biscione. Intanto il Presidente Rai, Paolo Garimberti, ha chiesto un incontro al premier: con il CdA ormai ‘affondato’ dalle diatribe politiche, Garimberti cerca un ‘Monti’ cui appigliarsi.

    Visto che Mediaset ha ormai blindato i propri contributi video – disponibili solo sul portale Video Mediaset – ci rivolgiamo a Corriere.it per avere un estratto dell’intervista concessa ieri dal premier Mario Monti a Matrix, intervenuto in precendenza in diretta anche al Tg5 delle 20. In basso un estratto video con un servizio riassuntivo del Corsera sulla sua partecipazione a Matrix (che potete rivedere integralmente qui), di seguito un estratto dal Tg5 delle 20.

    Il resoconto politico del suo doppio intervento di ieri sulle reti del Biscione campeggia sulle prime pagine di tutti i quotidiani: punto saliente su cui la stampa ha focalizzato il proprio interesse è l’invito del Premier ai giovani peché escano definitivamente dal concetto del posto fisso. Premesso che ormai giovani e meno giovani hanno ormai messo una pietra sopra l’impiego ‘alle Poste’, il Premier ha voluto evidentemente ‘anticipare’ qualche elemento della riforma del lavoro che verrà presentata a giorni.

    Ma se Mediaset riscopre la politica nella sua informazione, la Rai di politica ne ha fin sopra i capelli.

    Dopo il CdA di fuoco nel quale Pdl e Lega hanno rinnovato il contratto a Maccari al Tg1 e conclusosi con le dimissioni del consigliere di centrosinistra Nino Rizzo Nervo, si chiede sempre con maggior urgenza la rifoma della governance della Rai. La situazione, ormai insostenibile da tempo, sembra arrivata al punto di non ritorno (se mai in Rai questo voglia davvero dire qualcosa), come affermato nelle scorse ore anche da Paolo Gentiloni, responsabile del Forum ICT del Partito Democratico.

    Così Garimberti, infuriatosi per la ‘testardaggine’ con la quale il Dg Lorenza Lei ha ‘difeso’ la nomina di Maccari nonostante la certa spaccatura del CdA, ha richiesto un incontro al Premier. ‘Attendo una risposta‘, ha fatto sapere il presidente Rai all’Ansa.
    Speriamo davvero che Monti riesca là dove nessun governo politico potrebbe mai farcela: se neanche Monti dovesse riuscire a ridisegnare la Rai – missione che potrebbe davvero ‘costargli’ la fiducia bipartisan finora ‘imposta’ dalla difficile situazione politico-economica italiana – non ci sarebbe più ‘speranza’ di avere una Rai finalmente ‘azienda’, magari anche di servizio pubblico, e non schiava della lottizzazione.

    780