Rai e Mediaset rivendicano il primato sugli ascolti

Rai e Mediaset rivendicano il primato sugli ascolti

Rai e Mediaset rivendicano il primato sugli ascolti

    La guerra dell'audience tra Rai e Mediaset

    Come annunciato in un precedente articolo, sarà difficile stabilire il “vincitore” del periodo di garanzia autunnale 2007: se si considarano i comunicati stampa usciti negli ultimi giorni, Rai e Mediaset si dichiarano entrambe vincitrici. Ma come sempre qualche “lieve” distinzione c’è.

    Partiamo dal presupposto che il periodo di garanzia, ovvero la fascia in cui le emittenti si impegnano a “garantire” una certa quata di ascolti agli inserzionisti pubblicitari per attirarne gli investimenti, è leggermente sfalsato: Mediaset ha iniziato il 9 settembre (con la fiction Il Generale Dalla Chiesa, andata in onda il 10 e l’11 settembre), la Rai il 16 e per entrambe si è concluso il 1° dicembre.
    Nonostante questo già nella mattina di giovedì 29 novembre, prima dell’exploit di Roberto Benigni su RaiUno con il V Canto dell’Inferno (che ha totalizzato oltre dieci milioni di telespettatori e uno share del 35,68%), Piersilvio Berlusconi, vicepresidente Mediaset, ha dichiarato vittoria, senza esitazioni, per il periodo di garanzia. Sabato, invece, la Rai ha diffuso un comunicato stampa in cui ha rivendicato il proprio vantaggio su una “non chiara” misura che considera “l’inizio dell’anno“.

    Procediamo con i dati: per Mediaset il dato più importante è il target commerciale, quello più appetibile per gli inserzionisti, che considera la il pubblico tra i 15 e i 64 anni. In questa fascia Canale 5 mantiene salda la leadership sia nel periodo di garanzia (25% contro il 18,8% di RaiUno) che considerando la totalità dell’anno (dal 1° gennaio al 1° dicembre), con il 23,5% contro 20% di RaiUno. Sempre sull’intero anno (e sempre sulla fascia commerciale) l’insieme delle reti Mediaset vincerebbe sulle tre reti Rai con il 43% versus il 40,8% della Tv di Stato. Manca nel comunicato stampa, però, il dato della totalità delle reti Mediaset sul periodo di garanzia.

    La Rai, dal conto suo, risponde ai dati diffusi da Mediaset con un laconico comunicato stampa nei quale fa riferimento al totale individui, anche perchè le reti Rai sono più forti nelle fasce over 55 e over 64 anni. Nel comunicato la Rai fa presente che “dall’inizio dell’anno RaiUno risulta la rete più vista nel prime time con uno share del 23,31% rispetto a Canale 5 che ottiene il 21,55% di share”. La supremazia di RaiUno verrebbe garantita anche sull’intera giornata con il 22,28% di share contro il 20,68% di Canale 5, con una vittoria finale delle tre reti Rai nel prime time con il 44,07% di share contro il 40,72% del complessivo Mediaset.

    Chiaramente ciascuno tira acqua al proprio mulino e si sa che nella valutazione dei dati l’importante è considerare “la giusta angolazione” per la lettura degli stessi. La domanda vera è se pubblico e inserzionisti sono contenti e soddisfatti dei programmi trasmessi e dei risultati raggiunti.

    687

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI