Rai Due: al via nuovo format “Cult Book-Storie”

Rai Due: al via nuovo format “Cult Book-Storie”

parte domani su rai2 un nuovo format per chi ama i libri, CultBook-Storie

    stas’-gawronski.jpg

    Al via domani 20 luglio su Rai Due, CultBook-Storie. Si tratta di un’evoluzione di quel CultBook che per anni ha preceduto, e talvolta ha vissuto autonomamente, La Storia Siamo Noi di Giovanni Minoli nelle repliche della mattina su Rai3. Il programma è firmato da Stas’ Gawronski, già conduttore dell’altra serie, con la regia di Umberto Contasta, la messa in onda è bisettimanale, il martedì e il mercoledì alle 10.15. Era ora che ci si rinnovasse sul fronte libri in tv e così, il format che rimane una creatura di Rai Educational porterà in ogni puntata una novità letteraria dedicata ad un tema storico e di attualità di grande impatto.

    In studio a condurre il programma, Francesca Fialdini, mentre critici e scrittori approfondiranno i temi estrapolati dal libro e che serviranno di base per l’intervista all’autore. Ovviamente Stas’ Gawronski, in forze nella squadra di Rai Educational, per questo nuovo programma si è riservato il ruolo dell’esperto e lancerà gli argomenti di discussione più interessanti estrapolati dal libro protagonista della puntata. Eraldo Affinati sarà invece lo scrittore-viaggiatore che ci porterà a scoprire i luoghi d’Italia che il libro evoca e avrà il compito di consigliare alcuni brani classici della letteratura del passato. Maria Agostinelli riporterà all’attenzione dei telespettatori i libri di qualità posti ai margini della scena editoriale.
    Tema forte per la prima puntata intitolata, La giornata della memoria.

    Al centro della discussione il libro Fucilateli tutti di Patrick Desbois, tra i più grandi studiosi di quella che viene definita la Shoah per pallottole. Il sacerdote francese racconterà per CultBook-Storie il massacro di due milioni di uomini, donne, bambini, anziani e neonati, fucilati in massa in Ucraina, Russia, Bielorussia. Speriamo solo che la formula non renda il libro solo una scusa per l’ennesimo programma patinato che nulla o poco ha a che fare con la lettura e con i libri, ma a garanzia prendiamo Rai Educational, Minoli difficilmente delude e poi confidiamo nel nuovo corso di Rai Due che porti verso una tv più vitale. Certo la collocazione al mattino è quasi peggio di quella a notte fonda, ma come si dice, intanto un passo è stato fatto, poi si vedrà. E allora benvenuta a questa nuova esperienza che Rai2 ci offre da domani con CultBook-Storie, un programma di cui speriamo di poter presto riparlare.

    459

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI